L'assessore Donazzan fa visita al Gruppo Colomberotto: «Azienda proiettata al futuro»

La referente delle politiche della Regione Veneto per l’università e la ricerca: «Un’azienda che investe 200 mila euro per aver quattro ricercatori è indicativo di come i nostri imprenditori siano capaci di interpretare le esigenze del mercato in continua evoluzione»

L’assessore regionale alla scuola, università e ricerca, Elena Donazzan, ha visitato venerdì la sede centrale del gruppo Colomberotto, a Moriago della Battaglia. Un’azienda di tradizione familiare, giunta alla terza generazione, con tutti e quattro i figli del signor Loris Colomberotto a seguire le orme tracciate dal nonno, che oggi è società leader nella produzione di carne bovina, dall’allevamento fino alla macellazione e alla commercializzazione. L’assessore ha voluto approfondire, in particolare, il forte investimento fatto dall’azienda nella ricerca, in collaborazione con l’Università di Padova e l’Istituto Zooprofilattico per le Venezie.

«Un’azienda che investe 200 mila euro per aver quattro ricercatori per il biennio 2020- 2022 a sviluppare progetti di qualità - ha sottolineato la referente delle politiche della Regione Veneto per l’università e la ricerca - è indicativo di come i nostri imprenditori più attenti siano capaci di raccogliere la sfida del futuro, ovvero interpretare le esigenze del mercato in continua evoluzione». «Plaudo all’Università di Padova in particolare - ha aggiunto - che sa aiutare concretamente con la ricerca applicata il nostro sistema produttivo, in particolare nell’agroalimentare, settore di punta per tutto il made in Italy».

Il progetto, denominato “Prevenzione salute animale”, ha come principale obiettivo la prevenzione delle patologie nell’allevamento del bovino a carne bianca, favorire il benessere animale, ridurre l’utilizzo dell’antibiotico e migliorare la competitività aziendale. “Questo è un progetto innovativo che sa interpretare la sempre più marcata sensibilità ambientale e che tratta la salute dell’animale e il suo benessere a 360° - ha concluso l’assessore Donazzan – Questa è una filiera tutta italiana, e molto veneta, che dev’essere valorizzata nel confronti dei consumatori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Più muscoli e meno grasso: gli alimenti che aiutano a costruire la tua massa magra

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Tensione in tribunale, avvocato perde la testa e aggredisce il giudice

  • Rara complicazione dell'influenza, muore bimba di dieci anni

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento