Enel: tornano in funzione centrali idroelettriche di Pederobba e Crocetta

Gli impianti di Pederobba e Crocetta del Montello, con una potenza installata di oltre 5 MW, aumenteranno la loro producibilità del 15%, raggiungendo circa 40 milioni di chilowattora all’anno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Sono tornate in servizio, completamente rinnovate, le due centrali di Crocetta del Montello e Pederobba, situate nei rispettivi comuni della provincia di Treviso.

I due impianti erano stati fermati nel corso del 2010 per permettere importanti interventi di ripotenziamento ed adeguamento tecnologico che hanno consentito di aumentare di quasi il 15% la loro producibilità media annua che ora, a fronte di una capacità installata di oltre 5 MW, raggiungerà circa 40 milioni di chilowattora all’anno.

Il funzionamento delle centrali di Pederobba e Crocetta del Montello eviterà inoltre l’emissione in atmosfera di quasi 27 mila tonnellate di CO2 ed un risparmio di combustibili fossili per poco meno di 9 mila TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) all’anno.

Nel progettare il ripotenziamento degli impianti sono stati previsti anche importanti interventi di miglioramento del loro inserimento ambientale: oltre alla sistemazione delle aree esterne sono state eliminate le stazioni di alta tensione e le relative linee aeree afferenti, sostituite con collegamenti in cavo interrato.

Il progetto di rifacimento delle centrali è stato sviluppato dalle strutture interne di ingegneria di Enel Green Power e la realizzazione è stata effettuata utilizzando in gran parte imprese e manodopera locali.

I due impianti che, con caratteristiche assai simili, erano entrati in servizio nel 1929, sono ora dotati dei migliori standard di qualità e sicurezza sviluppati nel corso di un’esperienza lunga quasi un secolo che rende Enel Green Power leader mondiale nel settore delle energie rinnovabili.

Gli impianti saranno ufficialmente inaugurati il 16 settembre prossimo.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento