La Friul Intagli investe a Portobuffolè: nuove assunzioni e ampliamento della produttività

L'azienda di Pordenone punta forte sul piccolo comune del trevigiano con 150 nuovi posti di lavoro e l'atteso completamento dell'area produttiva

PORTOBUFFOLE' La pordenonese Friul Intagli punta forte sulla Marca trevigiana e Portobuffolè. Entro la fine del 2017, infatti, l'azienda completerà l'atteso ampliamento dell'area produttiva della città andando successivamente ad assumere anche 150 nuove persone che porteranno così l'occupazione della società a ben 1750 addetti totali.

Il nuovo personale, come riporta "il Gazzettino", andrà a lavorare in impianti ad alta automazione, in concorrenza con altre aziende del settore nell'Europa dell'Est. Tutto questo grazie al fatto che la Friul Intagli ha chiuso il 2016 con un fatturato da 465 milioni di euro, frutto soprattutto dell'aumento nelle vendite e della consolidata collaborazione con il colosso svedese dell'Ikea. Una situazione quindi favorevole dal punto di vista economico, tanto che lo scorso anno sono stati oltre 100 i nuovi dipendenti assunti all'interno dell'azienda e altrettanti sono passati da precari ad un contratto a tempo indeterminato. 

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

  • Infarto fatale, panettiere stroncato a soli 48 anni

I più letti della settimana

  • Schianto fatale tra moto e camion: muore un centauro di 27 anni

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: disperso un 23enne

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

  • Esce a tagliare l'erba: operaio del Comune trovato morto in strada

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

Torna su
TrevisoToday è in caricamento