Giovanni Pavan eletto vice presidente della Informest

L'Assemblea della INFORMEST ha eletto a Vice Presidente della Società il rappresentante della Regione Veneto, Giovanni Pavan di Treviso, funzionario dell'Azienda ULSS n.9 di Treviso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Nell'ambito della politica di tagli alla pubblica amministrazione attuata dal Governo del Veneto vi è stata anche la riduzione del consiglio di amministrazione dell'Associazione INFORMEST -Centro Servizi e Documentazione per la Cooperazione Economica Internazionale-, passata da 12 a 5 componenti. I compensi degli stessi sono stati decurtati del 10% e i revisori dei conti sono passati da 5 a 3.

La Giunta Zaia ha nominato come rappresentante veneto della INFORMEST Giovanni Pavan di Treviso, dirigente infermieristico, infermiere legale ed esperto in sicurezza sul lavoro dell'Azienda ULSS n.9 Treviso. Giovanni Pavan è stato quindi eletto Vice Presidente dalla assemblea della società riunitasi a Trieste, che ha visto Silvia Acerbi -vice presidente uscente- subentrare a Pierluigi Bolla nel ruolo di Presidente.

INFORMEST è un'associazione costituita nel 1991 per iniziativa della Regione Friuli-Venezia Giulia (56,7%), della Regione Veneto (16,86%) e dell'Istituto Nazionale per il Commercio con l'Estero (22,42%), alla quale possono partecipare enti pubblici ed altre persone giuridiche (con quote minori enti camerali, Comune di Gorizia, Regione Trentino-Alto Adige e Provincia di Trento), interessate allo sviluppo delle relazioni economiche, sociali e culturali tra Friuli-Venezia Giulia, Veneto e Trentino-Alto Adige ed i Paesi dell'Europa Centrale ed Orientale. Il Centro ha sede a Gorizia ed ha una sede secondaria nel Veneto a Padova.

Informest sviluppa rapporti economici tra l'Italia ed i Paesi dell'Europa Centrale, Balcanica e dei Paesi dell'ex Unione Sovietica, fornendo alle imprese ed alle istituzioni economiche, pubbliche e private, servizi integrati di informazione, consulenza, formazione, assistenza tecnica, organizzazione, compiendo anche operazioni mobiliari, immobiliari, commerciali e finanziarie, promovendo scambi per la negoziazione di beni e servizi.

Nel triennio 2008-2011 Infomest ha attratto più di 8 milioni di euro di fondi comunitari europei, gestiti da circa una ottantina di partner, dato che si affianca agli oltre 52 milioni di euro di valore dei progetti cui Infomest ha partecipato in qualità di capofila o di partner, tanto che è più conosciuta all'estero che in Italia.

 

Torna su
TrevisoToday è in caricamento