Veronafiere ed H-Farm insieme per innovare il mondo dell'e-commerce del vino

L'incubatore trevigiano ha annunciato l'ingresso con una partecipazione del 36,5% nel capitale sociale di DesignWine che coordina Vinitaly Wine Club e l'applicazione mobile Vino

RONCADE H-Farm, piattaforma di innovazione recentemente quotata ad AIM Borsa Italiana in grado di supportare la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione ed educazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, annuncia il suo ingresso con una partecipazione del 36,5% nel capitale sociale di DesignWine, società partecipata anche da Veronafiere e che coordina Vinitaly Wine Club e l’applicazione mobile Vino.

L’obiettivo di questo nuovo ingresso è legato alla volontà di H-Farm e di Veronafiere di sviluppare ulteriormente il progetto e-commerce VinitalyWine Club, orientato alla promozione ed alla vendita online del vino italiano in Italia ed all’estero. Grazie ad un’importante esperienza maturata negli anni, l’e-commerce Vinitaly Wine Club si è affermato nel settore del vino italiano online, valorizzando l’importanza dell’innovazione, dell’alta qualità dei prodotti e di un accurato servizio d’assistenza e gestione, elementi fondamentali per la vendita online. H-Farm crede fortemente nelle opportunità di questo settore, in grado di esprimere potenziali interessanti ma soprattutto ha trovato in Veronafiere un partner d’eccezione che è riconosciuto a livello mondiale per la sua importanza e conoscenza anche in questo mercato.

«Innovare per competere ed essere pronti a cogliere ogni opportunità di miglioramento. È questo l’obiettivo dell’accordo stretto con H-Farm, società leader del settore, attraverso il quale facciamo un importante passo in avanti nel progetto e-commerce, in ottica internazionale. È una partnership nella direzione dello sviluppo costante dei prodotti fieristici e dei servizi a valore aggiunto ad essi collegati, che consolida Veronafiere nel ruolo di strumento per il business e la formazione delle imprese», sottolinea Maurizio Danese, Presidente di Veronafiere. «Il settore vinicolo ha delle potenzialità enormi e rappresenta una delle eccellenze del Made in Italy. Questo accordo rappresenta per noi e per il mondo del vino italiano una grossa finestra di opportunità», dichiara Riccardo Donadon, fondatore e Amministratore Delegato di H-Farm. «Poter fare questo passo avendo al nostro fianco Veronafiere, che negli anni si è distinta con Vinitaly per la conoscenza in questo settore e con cui già abbiamo iniziato due anni fa a lavorare sul tema innovazione, è un onore. Speriamo di instillare elementi di novità nel sistema di promozione del vino italiano». Nel Consiglio di amministrazione di Design Wine siedono Alessandro Olivieri (Presidente), Timothy O'Connell, Barbara Blasevich, Stevie Kim e Gianni Bruno. Sindaco unico della società è Luciano Giarola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • Chiama la polizia per far multare le auto in sosta, ma alla fine a essere sanzionato è lui

Torna su
TrevisoToday è in caricamento