Concordato, i vertici di Stefanel prendono tempo: al vaglio altre opzioni

La scadenza del Tribunale è fissata per il 14 giugno, problemi con stakeholders e fornitori

Lo stabilimento Stefanel

Mancano quindici giorni alla scadenza per depositare piano e proposta concordataria in Tribunale a Treviso e il cda di Stefanel prende tempo, riaggiornandosi alla prossima settimana. Il problema, spiega una nota, è che la società "ha preso atto della circostanza che le interlocuzioni con i principali stakeholders e fornitori della società così come con gli altri soggetti interessati alla ipotizzata proposta concordataria non si sono ancora finalizzate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La procedura è quella avviata a dicembre con la richiesta di concordato preventivo con riserva: il Tribunale ha già concesso una proroga di 60 giorni rispetto al termine fissato la prima volta per il 15 aprile scorso. Il cda si è riunito il 23 maggio e ancora ieri, ma non ha preso decisioni sul da farsi. Tra i consiglieri si è discusso "tra l'altro, della percorribilità della manovra connessa con l'istanza di concordato preventivo con riserva presentata in data 14 dicembre 2018 e delle altre opzioni a disposizione della società, anche in previsione dell'imminente scadenza del termine per il deposito del piano e della proposta concordataria". La prossima riunione del board dovrà "definire il percorso più appropriato alla luce delle informazioni che verranno presentate in quella sede". La società ha già presentato ai sindacati e al Mise le linee guida del progetto di ristrutturazione studiato dal management e che prevede, tra le cose, la chiusura di diversi negozi e l'utilizzo di ammortizzatori sociali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si allontana da casa, trovata morta in un canale

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento