"2Square" allarga il proprio network a Medio Oriente e Asia

L’azienda di Ponzano Veneto di Giampiero Alessandrini, già AD di Permasteelisa, è specializzata nelle attività di progetto, gestione della realizzazione e del successivo arredo di negozi e altri spazi

‘Leggeri’ e globali, è l’innovativo modello organizzativo di 2Square, l’azienda di Ponzano Veneto promossa da Giampiero Alessandrini, già AD di Permasteelisa, specializzata nelle attività di progetto, gestione della realizzazione e del successivo arredo di negozi e altri spazi con commesse in grandi hub urbani del mondo, come Dubai, Parigi, Londra, Hong Kong e New York, e anche a Santiago del Cile, Barcellona, Milano, Casablanca. Utilizzando una rete di fornitori di fiducia made in Italy (anzi, prevalentemente ‘made in Veneto’).

«Finora ci siamo basati su una rete di contatti, su base fiduciaria, – spiega lo stesso Giampiero Alessandrini – con professionisti e imprese stimati che sono presenti nelle metropoli di maggiore sviluppo immobiliare nel mondo. Con il 2020 andremo a consolidare, attraverso accordi incrociati tra 2Square e queste aziende in Asia e Medio Oriente, in un network da circa 50milioni di fatturato complessivo e che valorizza il nostro ruolo come  general contractor anche per progetti di dimensioni maggiori, creando al contempo nuove opportunità ai nostri fornitori».

2Square ha realizzato in media negli ultimi anni fatturati attorno ai 4 milioni di euro in particolare con la creazione su misura di punti vendita nel mondo per grandi marchi nel mondo. Dopo un periodo di rallentamento, grazie a questo approccio di rete nuove opportunità si vanno aprendo in altri ambiti sempre nella progettazione di interni, e il nuovo anno ha dato i primi frutti  con l'aggiudicazione di un’importante commessa internazionale.

«Fin dall’inizio -racconta Giampiero Alessandrini- ci siamo dati un’organizzazione flessibile, inserendo giovani preparati e motivati per seguire in autonomia progetti importanti nel mondo. Abbiamo il vantaggio di disporre nel nostro territorio di numerosi produttori eccellenti e competitivi con i quali lavoriamo da tempo, dando valore insieme alla qualità del made in Italy. Il network che prende vita nel 2020 potenzia ulteriormente questa organizzazione, creando più centri di offerta nei punti di maggiore interesse commerciale nel mondo (Dubai, Hong Kong, New York, San Paolo), senza creare sovrastrutture di costi in organizzazione e promozione. Anche una Pmi, se ne ha le competenze, diventa partner in progetti di forte visibilità, crescendo e acquisendo la cultura propria della grande commessa internazionale».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due asset caratterizzeranno il network che fa capo a 2Square: connettività, analisi e gestione dei dati e sostenibilità, fin dall’ideazione di uno spazio: “sono parametri ormai strutturali in ogni progetto, dati quasi per scontati. Essere parte di una commessa internazionale è perciò occasione per un’azienda anche di adottare una nuova cultura organizzativa secondo i più alti standard riconosciuti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • Coronavirus: sette morti nella Marca, cinquanta in terapia intensiva

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Macabro ritrovamento in serata: scoperto un cadavere vicino al Melma

Torna su
TrevisoToday è in caricamento