Passerella già utilizzata da 35mila persone, Portofino ringrazia Treviso

Tolta la passerella realizzata dalla Euredile. In tre mesi è stata attraversata da un numero record di pedoni

Nereo Parisotto e il sindaco di Portofino, Matteo Viacava

Il primo bullone è stato svitato questa mattina davanti alle telecamere e ai flash dei fotografi. La passerella firmata "Euroedile" dopo quasi tre mesi verrà smantellata per far posto ad una strada. I 120 metri di tubi, montanti e pannelli per tre mesi sono stati l'unico collegamento per raggiungere o muoversi da Portofino. Era il 29 ottobre quando una mareggiata ha distrutto la strada che collegava il borgo della Riviera a Santa Margheria Ligure, “Euredile” è riuscita a costruirla in poco meno di una settimana e dallo scorso dicembre la vita per Portofino è cambiata. «Per noi è stata una svolta – racconta il sindaco Matteo Viacava – La vita dei residenti e dei turisti è cambiata e Portofino è uscita dall'isolamento».

Operai che tolgono passerella e strada a lato mare appena realizzata-2

Sono state almeno trentacinquemila le persone che sono transitate per la passerella, con punte di mille al giorno nei fine settimana e nel periodo natalizio. La struttura, grazie a delle rampe speciali antisdrucciolo è stata attraversata anche dai disabili in carrozzina e dalle mamme con i passeggini. Sono cinque i tecnici della ditta di Postioma che da questa mattina sono in Liguria per smontare l'opera, ci vorranno due giorni, pioggia permettendo. «Abbiamo utilizzato cinquanta moduli da due metri e mezzo e 250 pannelli di ferro -ricorda Lorenzo Munarin, responsabile del cantiere di Euroedile- Un peso totale di 120 quintali. Molti pezzi, soprattutto in prossimità delle curve, non potevano essere prodotti in officina, abbiamo dovuto effettuare misurazioni sul posto e costruirli ma mano che i lavori procedevano». 

Passerella Prima-2

Adesso i pedoni e i ciclisti che vogliono raggiungere Portofino transiteranno per la striscia di cemento che fiancheggia il mare e da metà aprile il transito sarà consentito anche alle auto. Per “Euroedile” la soddisfazione di aver costruito una struttura senza precedenti che in tre mesi non ha avuto alcun problema ed una promessa arrivata direttamente dal sindaco Matteo Viacava: «Siamo stati impressionati dalla rapidità e dall'efficienza dell'azienda, noi viviamo in un territorio impervio dove aprire cantieri è particolarmente difficile. Ci ricorderemo sicuramente di Euroedile». Più che un saluto è stato un arrivederci. «L’entusiamo che abbiamo visto negli occhi della gente quando hanno potuto ricollegarsi con Portofino è stato il nostro regalo più grande -ha detto l’amministratore unico di “Euroedile” Nereo Parisotto- Chissà che un giorno non si possa creare tra la nostra terra e Portofino anche un gemellaggio».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Blitz antidroga dei vigili: marijuana ai giardinetti, cocaina in un centro scommesse

  • Salute

    Tubercolosi, altri due bambini colpiti a scuola dalla malattia

  • Cronaca

    Incendio in una stalla: morti due cavalli e due persone intossicate

  • Incidenti stradali

    Motociclista si scontra con un'auto, gravissimo in ospedale

I più letti della settimana

  • Malore fatale nel sonno: imprenditrice perde la vita a 53 anni

  • Vendono arance fingendosi amici dei passanti ma è tutta una truffa

  • Bollette del gas alle stelle: sotto accusa i nuovi contatori

  • Schiacciato da una lastra in acciaio: operaio muore in azienda a 25 anni

  • Malore alla guida, si schianta contro un albero e muore a 51 anni

  • Rapina al Famila, clienti terrorizzati: banditi in fuga con 10mila euro

Torna su
TrevisoToday è in caricamento