Il premio come studio dell’anno corporate parla trevigiano: a vincerlo è BM&A

Per dimensione, struttura organizzativa e risultati, lo Studio ha ricevuto il riconoscimento nazionale per la qualità della propria consulenza specialistica a favore delle imprese

Nella foto allegata il ritiro del premio da parte di una delegazione dello Studio

Solo nell’ultimo anno sono state oltre 250 le aziende che si sono rivolte alla consulenza specialistica di BM&A, per risolvere, gestire o anticipare tutte le problematiche che nascono dall’esercizio dell’attività di impresa. La maggioranza di queste appartengono alla categoria delle PMI del Nord Est (compresa l’Emilia Romagna), ma nell’ultimo triennio anche grandi aziende - con target oltre i 100 mln di euro di fatturato - e fondi esteri che investono in Italia, sono divenuti parte del core business della consulenza corporate di BM&A, scegliendo di avvalersi dell’esperienza e della nota affidabilità della law firm trevigiana.

Ieri sera a Roma al Salone delle Fontane per l’edizione 2019 dei Legalcommunity Italian Awards, fra i 36 premiati come eccellenze nel panorama nazionale della consulenza legale, il riconoscimento come “Studio dell’anno corporate” è andato proprio a BM&A, premiata per la sua struttura organizzativa, l’aspetto dimensionale e il plauso ricevuto dal mercato. Il premio di Legalcommunity si aggiunge agli altri 5 riconoscimenti nazionali totalizzati dal 2017 da BM&A, aggiudicati per l’expertise dei propri professionisti e l’innovativo sviluppo di aree di attività e consulenza legale.

Lo Studio, fondato a Treviso ventotto anni fa, ha assunto nell’ultimo periodo proporzioni ragguardevoli (tre sedi fra Treviso, San Vendemiano e Milano, 16 aree di intervento e oltre 75 collaboratori, di cui 45 avvocati) che lo collocano fra i principali attori del mercato legale nazionale ed è diventato sempre più un punto privilegiato d’intersezione e contatto per imprese con forte inclinazione all’export e all’espansione internazionale, oltre che per i grandi fondi d’investimento esteri, attratti dal valore del tessuto imprenditoriale nordestino.

“Siamo molto soddisfatti - commentano gli avvocati Massimo Zappala’ e Riccardo Manfrini, entrambi partner del dipartimento corporate di BM&A - degli obbiettivi raggiunti, nonché dei numerosi attestati di fiducia ricevuti dai nostri clienti. Lo Studio sta registrando una sempre crescente richiesta da parte dell’impresa per avere un luogo di confronto e approfondimento al fine di sviluppare e strutturare al meglio i propri progetti di business. Anche attraverso le numerose opportunità di dialogo con investitori e player internazionali che lo Studio è in condizioni di offrire, siamo orgogliosi di riuscire a intercettare tali esigenze svolgendo sempre più un ruolo di partner strategico nella crescita e nello sviluppo internazionale dei nostri clienti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento