Prorogata la scadenza della prima rata Imu: San Zenone tra i primi Comuni in Veneto

L'amministrazione comunale ha optato per il posticipo al 16 luglio (senza sanzioni) della rata di competenza comunale

Il sindaco Fabio Marin

Tra i primi Comuni in Veneto, San Zenone degli Ezzelini proroga la scadenza per il versamento dell’acconto IMU 2020, con esclusione del gettito riservato allo Stato derivante dagli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D. Una scelta nata dopo vari approfondimenti da parte dell’amministrazione comunale e dall’Ufficio Tributi e finalizzata a dare un sostegno ai contribuenti messi in difficoltà dall’emergenza Covid-19 intervenendo con il posticipo di un mese – dal 16 giugno al 16 luglio - il versamento dell’imposta.

Il posticipo - già annunciato dal sindaco nel Consiglio Comunale del 29 aprile in sede di approvazione del Regolamento Comunale per l’applicazione della “Nuova IMUI” – è stato effettivamente approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 36 del 16 maggio ai sensi dell’art. 24 del Regolamento stesso sulla base di quanto stabilito dall’art. 1, comma 777, della “Legge di Bilancio 2020” e del potere regolamentare riservato dall’art. 52 del D.Lgs. n. 446/1997. Tra le principali novità introdotte dal Comune, appunto, il versamento dell’acconto posticipato al termine al 16 luglio 2020, solo per la quota comunale, senza il pagamento di sanzioni ed interessi.

Resta ferma la possibilità per il contribuente di versare volontariamente entro la scadenza del 16 giugno, anche se oggetto di proroga. I fabbricati di categoria D 2 (alberghi) beneficiano della sospensione dei termini di versamento, come stabilito dal Decreto “Rilancio” del 19 maggio 2020. Il pagamento in un’unica soluzione, sempre per la quota riferita al Comune, è consentito versando l’intero importo entro il 16 lugio. Codice Ente”: I417 Comune di San Zenone degli Ezzelini – da indicare nel modello F24. L’imposta non è dovuta se l’importo annuo risulta pari o inferiore a 8 euro.

Oltre a questo, sono previste altre novità:

· non sono più esenti gli Aire pensionati;

· i fabbricati collabenti iscritti nella categoria F2 sono assoggettati ad IMU;

· i proprietari di fabbricati inagibili, per ottenere la riduzione del 50% della base imponibile, devono presentare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi del DPR 445/2000, che attesti l’inagibilità o inabitabilità del fabbricato da parte di un tecnico abilitato;

· è stata introdotta la figura del genitore affidatario, a posto dell’ex coniuge, che paga l’IMU qualora non ci siano figli;

· la dichiarazione IMU è stata riportata al 30 giugno.

Spiega il sindaco, Fabio Marin: «Le misure del “pacchetto ripartenza” non potevano escludere anche il versamento dell’IMU. Se da un lato con il Documento programmatico del sindaco illustrato qualche settimana fa abbiamo introdotto una serie di iniziative urbanistiche volte a superare l’emergenza, un occhio di riguardo non poteva mancare per i contribuenti tenuti al versamento dell’IMU. Sebbene il governo non abbia previsto alcun posticipo, la riflessione interna alla giunta, assieme agli approfondimenti condotti dall’assessore al bilancio, il segretario ed i tecnici ci hanno permesso di appurare che una proroga, relativamente alle quote IMU comunali, era possibile. Per cui, chiunque sia proprietario di un immobile in territorio sanzenonese potrà godere di un mese in più per versare l’imposta».

 Per conoscere l’importo da versare il contribuente può:

· richiedere al Comune, a mezzo e-mail tributi2@comune.san-zenone.tv.it, la stampa del modello F24 precompilato;

· rivolgersi ai centri di assistenza fiscale (CAAF), patronati, associazioni di categoria, professionisti;

· effettuare il calcolo on-line accedendo dal sito Internet www.san-zenonedegliezzelini.eu - cliccando sul link “IMU online”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Ufficio Tributi si rende disponibile telefonicamente o a mezzo e-mail negli orari di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13 al numero 0423-969250 e-mail: tributi2@comune.san-zenone.tv.it. Le dichiarazioni IMU dovranno essere inviate al seguente indirizzo: protocollo.comune.sanzenonede.tv@pecveneto.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Runner scivola e precipita nel vuoto: muore 37enne

  • Apre a Oderzo il Würth Store, negozio con oltre 5 mila prodotti professionali

  • Ricerche sui terremoti, trevigiano premiato dall’ETH di Zurigo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento