Risarcimenti ai risparmiatori truffati, Zaia: «Servono il prima possibile»

Il presidente della Regione commenta con toni positivi l'annuncio del Governo di stanziare nuovi fondi per i risparmiatori truffati dal crack delle ex banche popolari venete

Il presidente Luca Zaia (Foto d'archivio)

«Ben venga lo stanziamento da parte del Governo, ma auspico che giunga davvero nel più breve tempo possibile ai cittadini che ne hanno diritto. Abbiamo famiglie e imprese ridotte sul lastrico e decine di migliaia di investitori che hanno perso tutto; non possono attendere ancora».

Con queste parole il presidente del Veneto, Luca Zaia, commenta la dichiarazione del vicepremier Matteo Salvini con cui annuncia che entro questa settimana il Ministero dell’Economia emanerà i decreti per il risarcimento dei risparmiatori colpiti dai crack bancari. «Ci sono banche che nella nostra regione si sono rese protagoniste di un vero disastro – conclude - I risparmiatori che hanno lavorato una vita con grandi sacrifici e hanno perso tutto da un giorno all’altro non possono essere chiamati ancora a pagare il conto delle responsabilità altrui. Per dare ristoro a questi cittadini è doveroso che il decreto sia emanato in tempi velocissimi».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Malattia incurabile, farmacista perde la vita a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento