Olimpiadi della meccanica: premiati i talenti delle scuole della Marca

Si affermano una squadra dell'Itis Galilei di Conegliano e una del Cfp Lepido Rocco di Motta di Livenza: hanno partecipato 72 studenti di 7 istituti su un progetto di tavolo intelligente

TREVISO I vincitori della seconda edizione trevigiana delle ‘Olimpiadi della Meccanica’, promosse da Unindustria Treviso, sono la squadra dell’Itis Galilei di Conegliano e quella del Cfp Lepido Rocco di Motta di Livenza. Ieri, 13 maggio, la gara presso la Diemmebi S.p.A. di Vittorio Veneto con la presenza 7 scuole, 15 squadre con 72 studenti accompagnati da 11 docenti.

La squadra dell’Itis Galilei ha vinto con il  progetto Fly Table ed era composta da Giuseppe Mattia Barra  Fabio Cescon, Davide Dal Pos, Simone Serafin e Rossella Sossai, accompagnati dai professori Oscar Augusto Marin e Giuliano Morandin. Nella squadra del Cfp Lepido Rocco c’erano Lorenzo Bianchin, Christian Bortoletto, Juan Figueiredo, Singh Robinjit e Riccardo Vit, accompagnati dal professor Davide Conardi. Il loro progetto era intitolato T9 Table.

L’iniziativa è stata promossa dal Gruppo Metalmeccanico di Unindustria Treviso negli Istituti tecnici e professionali e nei Cfp ad indirizzo meccanico (meccanica, metallurgica, meccatronica, operatore macchine utensili). Obiettivo dell’iniziativa è stato di sensibilizzare gli studenti degli istituti tecnici e professionali ad indirizzo meccanico meccatronico sull’importanza delle competenze trasversali richieste anche in questo ambito lavorativo.

A dare il via alla gara la Vicepresidente di Unindustria Treviso Antonella Candiotto, che è anche Presidente del Gruppo Metalmeccanico, che ha seguito le prove insieme agli imprenditori del comitato metalmeccanico. E’ intervenuta anche la Vicepresidente Sabrina Carraro, delegata al Capitale Umano. La gara si è sviluppata in quattro distinte fasi che hanno simulato un processo reale: ideazione e disegno tecnico, distinta base e prototipazione. Al centro, la progettazione di un ‘tavolo intelligente’, che abbina la tradizionale funzione a dispositivi di domotica e reti di telecomunicazione in grado di interfacciarsi con i dispositivi wireless diventando anche schermo multitouch.

Mentre gli studenti erano impegnati nelle prove, gli 11 insegnanti che hanno accompagnato le squadre hanno partecipato una sessione formativa di introduzione al lean thinking, curato da Unis&f, società di servizi e formazione di Unindustria. Le scuole partecipanti sono state: Itis Galilei di Conegliano (4 squadre), Cfp Lepido Rocco di Motta di Livenza (2 squadre),  Istituto Cavanis di Possagno (2 squadre), Itis Fermi (2 squadre) e Ipsia Giorgi (2 squadre) di Treviso, Ipsia Galilei di Castelfranco Veneto (2 squadre) e Istituto Città della Vittoria di Vittorio Veneto (1 squadra). Foto e video della giornata sono stati realizzati da un team di studenti del Liceo artistico Munari di Vittorio Veneto, sezione audiovisivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento