UnipolSai: i trevigiani acquistano a rate automobili e assicurazioni

A Treviso la rateizzazione genera più ansia che nel resto d'Italia (52%). Per il 29%, tuttavia, si tratta di un modo intelligente di fare acquisti

TREVISO Al via l’Osservatorio UnipolSai 2015. A Treviso, oltre che per l’acquisto dell’automobile e di beni e servizi legati alla casa, tipicamente associati al pagamento rateale, i cittadini vedono con particolare favore il pagamento a rate dell’assicurazione auto: in dettaglio, il 60% degli intervistati considera utile ed opportuno sostenere l’acquisto dell’automobile a rate, il 74% per ammobiliare la propria casa o ristrutturarla e il 24% considera opportuno pagare a rate l’assicurazione dell’auto. Completano la fotografia dello scenario attuale gli acquisti a rate di cure mediche (23%) e di prodotti di elettronica (18%).

Se per il 52% degli intervistati trevigiani l’acquisto rateale genera ansia per le rate che verranno, per un’altra larga fetta del campione le sensazioni sono positive. L’impressione di compiere un acquisto intelligente è la sensazione che accompagna il 18% degli intervistati quando paga un bene o un servizio a rate, mentre l’11% del campione si sente più soddisfatto perché può realizzare con tranquillità un acquisto importante. Completano il quadro la serenità di non rinunciare agli acquisti desiderati (6%) e la sicurezza di non fare il passo più lungo della gamba (7%). Le rate che verranno: se oggi solo il 5% degli abitanti di Treviso dichiara di utilizzare il pagamento rateale ogni volta che può, anche per beni o servizi di contenuto valore economico, questa quota sembra destinata ad aumentare di molto. Infatti ben il 34% pensa che nei prossimi anni usufruirà della rateizzazione in misura maggiore, e di questi l’11% in ogni occasione possibile.

Che vantaggi vedono i trevigiani nella rateizzazione dei pagamenti? Senza dubbio sono molteplici, in quanto la rata a detta loro consente una migliore gestione del bilancio familiare anche in occasione di acquisti definiti importanti (31%) e un accesso ai consumi più immediato a fronte della possibilità di pagare con calma (12%). Come sono cambiate le abitudini di pagamento dei trevigiani negli ultimi due anni? Se il 39% degli intervistati afferma di non aver modificato le proprie abitudini di pagamento anche durante la difficile congiuntura economica, un altro 14% afferma di aver potuto mantenere gli acquisti programmati grazie alle rate. “Il pagamento rateale sta diventando uno strumento di acquisto sempre più familiare per gli italiani”, afferma Franco Ellena – Direttore Generale UnipolSai - “Non si tratta più solo di una modalità per affrontare acquisti di grande valore economico ma il fenomeno si è ormai esteso a un ventaglio decisamente più ampio di occasioni di acquisto. Un dato confermato dalla crescente richiesta di rateizzazione a tasso zero delle polizze UnipolSai non solo relative all’ RCAuto ma anche a tutti i prodotti Danni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento