La Vettorello Energy fa rete con tre imprese per gli impianti di energia idroelettrica

Il contratto che dà vita alla rete Hydro Power Net è stato sottoscritto con la catanese Getopen, la Wecons, spin-off dell'Università di Palermo, e la trentina TKP Engineering

CASALE SUL SILE La Vettorello Energy di Casale sul Sile investe nella progettazione di impianti idroelettrici e, con partner siciliani e trentini, sottoscrive il contratto che dà vita alla rete Hydro Power Net. Quattro le imprese partecipanti: accanto a Vettorello Energy, che produce impianti chiavi in mano per la produzione di energia da fonte idroelettrica, vi sono la catanese Getopen, specializzata nei progetti di efficienza energetica e  servizi di ingegneria integrata per la gestione sostenibile delle risorse idriche; Wecons  spin-off dell’Università di Palermo, che si occupa di ricerca e sviluppi di nuovi sistemi generazione a energia idroelettrica  su condotte in pressione e progetta anche turbine Banki e Pelton; TKP Engineering di Lavis (Trento),  società di progettazione sistemi idroelettrici a coclea e paratoie.

Il complesso lavoro di assistenza contrattuale e giuridica che ha portato all’accordo è stato svolto da Unint, la società promossa da Unindustria Treviso, attiva dal 2004 per favorire le alleanze e collaborazioni tra imprese.

“La rete – spiega Domenico Vettorello, titolare con la sorella Sonia dell’azienda – è stato l’esito naturale della collaborazione durata oltre un anno con gli altri partner. Questa sinergia  tra quattro soggetti complementari permette a Hydro Power Net di presentarsi nel settore idroelettrico ed acquedottistico come un soggetto unico che dispone di tutte le competenze, progettuali ed industriali, per realizzare impianti di produzione energetica da fonte sostenibile. Da parte nostra, è stata la naturale evoluzione di un processo di trasformazione industriale che ci ha portati ad affiancare alle tradizionali specializzazioni (soprattutto nelle tecnologie di fresatura) nuovi ambiti come, appunto, gli impianti per l’energia idroelettrica”.

Nella nuova rete, Vettorello Energy ha portato le sue competenze di costruttore di  impianti idroelettrici per la parte elettromeccanica (Pelton, Francis, Banki e Coclea), che è strategica nella realizzazione di centrali e sistemi di produzione idroelettrica   applicati su  salti d’acqua ed in condotte in pressione di sistemi idrici complessi (acquedotti, depuratori ecc.). Questa esperienza manifatturiera e il know how nella progettazione degli altri partner diventano ora il punto di forza della rete che offre  un servizio integrato  per qualsiasi esigenza legata alla gestione di potenziali salti e sistemi di pressioni d’acqua da trasformare il energia idroelettrica.

Vettorello Energy e la rete Hydro Power Net presenteranno in ottobre alla fiera H2O di Bologna Power Recovery System® l’innovativo sistema di generazione  che converte il salto di pressione dei sistemi idrici semplici e complessi in energia elettrica. Power Recovery System® , posto a monte di un serbatoio e direttamente sulla rete in alternativa delle valvole di dissipazione passiva del carico permette di trasformare quello che era un costo e un problema in un business attivo.  L’energia è incentivata in quanto prodotta da fonti rinnovabili per 0,21€/kWh fino ad una potenza nominale di concessione pari a 500 kW, per un periodo di 20 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento