La trevigiana Virosac viene acquisita da Orienta Partners

L'azienda di Pederobba, leader in Italia nella produzione di sacchetti per i rifiuti e per la conservazione degli alimenti, è stata acquisita al 100% dalla società con sede a Forlì

Orienta Partners, società specializzata in investimenti in PMI italiane con la struttura del Club Deal, ha acquistato dal fondo di private equity Alto Capital III e da DVR Capital, il 100% di Virosac, azienda di Pederobba leader in Italia nella produzione di sacchetti per i rifiuti e per la conservazione degli alimenti. Virosac, fondata nel 1973 da Graziano Virago e Giorgio Rossetto, è stata la prima società italiana del settore Homecare ad ottenere nel 1991 la licenza per l’utilizzo di biopolimeri ed ha continuato negli anni ad incrementare la propria posizione di leadership nel mercato dei sacchetti biodegradabili con una quota di mercato oggi superiore al 20%. Nel 2018 ha prodotto oltre 1,5 miliardi di sacchetti realizzando ricavi per 39,7 milioni di euro ed un Ebitda di 5,6 milioni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Cesare Casagrande, confermato amministratore delegato di Virosac: «Si apre oggi, con l’ingresso di Orienta Partners, un nuovo positivo e solido percorso di crescita e sviluppo. Questa operazione consentirà alla nostra Azienda di rafforzare la propria posizione sul mercato italiano, di confermare gli ambiziosi investimenti per la crescita futura e di espandere la propria presenza nei mercati esteri, anche attraverso possibili acquisizioni». Mario Gardini, partner di Orienta e nuovo presidente della società, dichiara: «Abbiamo deciso di investire in Virosac perché colpiti dalla capacità dell’Azienda e del suo Management di saper innovare anticipando i trend di consumo, di realizzare prodotti di alta qualità mantenendo ottimi livelli di redditività grazie a processi produttivi efficienti. La grande attenzione sul rispetto dell’ambiente che Virosac ha da sempre avuto, e continuerà ad avere, le ha permesso di raggiungere la posizione di leader nel settore e sarà al centro delle future scelte aziendali». Indigo Capital (Monique Deloire) ha affiancato Orienta partecipando al Club Deal e sottoscrivendo anche un prestito obbligazionario subordinato. Crédit Agricole Italia e Crédit Agricole Friuladria, con un team coordinato da Paolo Catarozzo hanno agito in qualità di banche finanziatrici del debito senior assistite da White & Case (Iacopo Canino). Deloitte Financial Advisory (Daniele Candiani e Andrea Azzolini) ha agito in veste di debt advisor di Orienta Partners. L’operazione è stata perfezionata con la collaborazione degli studi legali Gitti & Partners (Vincenzo Giannatonio) che ha assistito Orienta (oltre ai soci Lorenzo Isolabella) e Gattai, Minoli, Agostinelli Partners (Gerardo Gabrielli) che ha assistito i venditori insieme all’advisor GCA Altium (Alessandro Soprano). Le Due Diligence sono state effettuate da Grant Thornton Financial Advisory Services (Stefano Marchetti) per la DD finanziaria, Russo de Rosa Associati (Leo de Rosa) DD fiscale e structuring dell’operazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento