Lavoro, Donazzan: «I giovani devono tornare all’ambito della moda»

Aggiornamento del tavolo della moda: l’annuncio a margine della visita compiuta dall’assessore regionale alla Maglieria GZ di Vittorio Veneto

La visita alla maglieria ZG

«Dobbiamo semplicemente dire ai giovani veneti che cercano un lavoro o che devono scegliere una scuola per la vita di guardare con attenzione all’ambito della moda. Nei primi giorni di settembre convocherò i dirigenti scolastici degli istituti afferenti all’ambito della moda per programmare le prossime iniziative in ambito formativo». Con queste parole l’assessore al lavoro della Regione del Veneto Elena Donazzan ha annunciato un aggiornamento del tavolo della moda, che si è riunito l’ultima volta il 23 luglio scorso.

L’annuncio è stato fatto a margine della visita compiuta giovedì dall’assessore Donazzan alla Maglieria GZ S.R.L. di Vittorio Veneto. Una realtà di 14 dipendenti diretti, un portafoglio clienti internazionale ed un prodotto artigianale di elevata qualità, frutto della collaborazione attiva e reciproca con una filiera articolata e composta da 24 aziende, che assicura occupazione ad un numero molto elevato di lavoratori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il settore della moda -ha aggiunto l’assessore - rappresenta per l’economia del Veneto un segmento di alta qualità ed alto valore, ricercato a livello internazionale soprattutto dal mondo del lusso. Realtà produttive apparentemente piccole intercettano commesse che permettono ad una filiera molto articolata di generare valore. È il caso della Maglieria GZ, della famiglia Zanchetta, un’azienda con un organico di dipendenti diretti che può apparire contenuto ma che genera un indotto di produzione, in una filiera molto corta e controllabile, che assicura lavoro e occupazione ad oltre 200 persone».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento