Il direttore generale dell'Ulss 2 Benazzi visita gli stabilimenti di SIPA

Accompagnato dal Presidente di Zoppas Industries, Gianfranco Zoppas, ha potuto osservare le soluzioni all'avanguardia che permettono il recupero e il riutilizzo della materia prima

VITTORIO VENETO Francesco Benazzi, Direttore Generale dell'Azienda ULSS 2 Marca Trevigiana ha visitato gli stabilimenti di SIPA SpA, azienda leader nella progettazione e realizzazione di sistemi per l'engineering e la produzione di stampi e contenitori in Pet, accompagnato dal Presidente di Zoppas Industries, Gianfranco Zoppas. Benazzi ha potuto osservare le soluzioni all'avanguardia create da SIPA che permettono il recupero e il riutilizzo della materia prima in un'ottica di economia circolare, tra cui il rivoluzionario sistema XTREME RENEW (introdotto a fine 2017) che permette la produzione di contenitori in PET di qualità vergine contenenti il 100% di Pet riciclato e che ha già riscontrato notevoli apprezzamenti e successo commerciale, con installazioni in Paesi ad alta tecnologia, tra cui il Giappone.

Il DG Benazzi ha valutato in maniera particolarmente positiva l’attenzione di SIPA nel progettare soluzioni a tutela dell'ambiente, in grado di offrire prodotti di qualità ai consumatori finali e al tempo stesso altamente sostenibili. Gianfranco Zoppas, Presidente di Zoppas Industries, ha commentato: “La visita del Dr. Francesco Benazzi, dopo aver accolto nei mesi scorsi anche il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti e il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, è un segno di ulteriore apprezzamento dell’impegno di SIPA nel coniugare sostenibilità ambientale e sviluppo economico, con un percorso che si riflette sul benessere e sulla salute dei nostri collaboratori e dei consumatori.”

Francesco Benazzi, Direttore Generale dell'Azienda ULSS 2 Marca Trevigiana, ha aggiunto: "SIPA, azienda leader a livello nazionale, conferma l'attenzione nei confronti sia dell'ambiente che del consumatore, grazie a un ciclo produttivo che considera il riciclo a 360° e a contenitori volti a garantire al massimo livello le caratteristiche del prodotto. Quest'azienda è un'ulteriore dimostrazione del livello raggiunto, sul fronte dell'ecocompatibilità oltre che in ambito produttivo, dall'industria italiana e veneta in particolare.”

SIPA è uno dei maggiori produttori al mondo di sistemi per l'engineering e la realizzazione di stampi e contenitori in Pet e impiega più di 1.100 persone, in stabilimenti nei quali viene posta la massima attenzione alla qualità dell’ambiente di lavoro per garantire il miglior benessere ai collaboratori. Con sede in Italia, l'azienda può contare su 17 filiali di vendita, 5 stabilimenti produttivi (tre siti in Italia, uno in Romania e uno in Cina) e 30 centri di servizio post vendita per la fornitura di supporto tecnico e parti di ricambio. Ha installato 7.200 sistemi in 147 diversi Paesi e conta 2.600 clienti in tutto il mondo. La percentuale di export è di oltre il 95%.

SIPA è parte del Gruppo Zoppas Industries, una realtà da oltre 700 milioni di fatturato annui, con 16 stabilimenti produttivi presenti in tutti i continenti. Il Gruppo, oltre a SIPA, è leader mondiale nella progettazione e realizzazione di resistenze e sistemi riscaldanti per applicazioni che vanno dalle apparecchiature domestiche, ai satelliti, fino all’automotive.

Potrebbe interessarti

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Cena di sushi, 12 intossicati: isolati due focolai di gastroenterite

  • Pranzo in pizzeria, famiglia scappa senza pagare il conto

  • Minorenni ubriachi: schiamazzi, urla e bestemmie davanti alla chiesa

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Cena di sushi, 12 intossicati: isolati due focolai di gastroenterite

  • Infarto in casa, 50enne ricoverato in fin di vita

  • Nuova ondata di maltempo sulla Marca: sottopassi allagati e alberi caduti

  • Ritrovata l'anziana sparita da casa in bicicletta: era svenuta in una vigna

  • Giovane investito sui binari: in tilt la linea Venezia-Udine

Torna su
TrevisoToday è in caricamento