Un Welfare Locale a portata di clic: l’Unione di Comuni Marca Occidentale vince allo SMAU

Un riconoscimento che premia la qualità del progetto sperimentale che prenderà avvio durante l’anno nel territorio dei Comuni di Vedelago, Riese Pio X, Resana a Loria

Innovazione, cooperazione e welfare: sono questi gli ingredienti del trinomio, quanto mai attuale, con cui l’Unione di Comuni Marca Occidentale è stata premiata con il Premio Smau Innovazione quale eccellenza italiana modello di Innovazione per le imprese e Pubbliche amministrazioni. Un riconoscimento che premia la qualità del progetto sperimentale di welfare Locale denominato Sistema integrato di politiche di welfare Locale e che prenderà avvio durante l’anno nel territorio dell’Unione che comprende i Comuni di Vedelago, Riese Pio X, Resana a Loria (complessivamente quasi 47.000 abitanti).

Messo a punto dal team del Settore Servizi Sociali, coordinato dalla dotttoressa Fiorenza Cecchetto e con la collaborazione del dottor Claudio Goatelli, esperto nazionale nell’ambito sociale, il progetto è nato con lo scopo di facilitare e rendere più equo e trasparente l’accesso ai servizi sociali e socio-sanitari di quella parte di popolazione svantaggiata e a rischio di povertà e di esclusione sociale attraverso molteplici interventi. Spiega la coordinatrice del progetto, Fiorenza Cecchetto: “Fin dalla fine del 2018 il team è stato impegnato nel mettere in piedi di una serie di azioni volte a sostenere lo sviluppo di un modello organizzativo cosiddetto “reticolare” diffuso, ma anche per superare le disomogeneità nell’offerta dei servizi e ad utilizzare un sistema informativo reportistico, realizzato da una delle più importanti e riconosciute Aziende del Settore dei Servizi Sociali, Clesius Srl di Trento e rafforzare le competenze degli operatori del sistema sociale, con attività di assistenza tecnica e azioni formative in tema di analisi e valutazione dei bisogni”.

Il progetto prevede il coinvolgimento di tutte le figure professionali assegnate al Settore Servizi Sociali dell’Unione di Comuni Marca Occidentale e quindi assistenti domiciliari, operatori socio-sanitari, educatori, personale amministrativo, supportati da un innovativo dispositivo informatico che consentirà l’interoperabilità tra servizi diversi, garantendo anche il monitoraggio dei progetti di inclusione sociale. Un riconoscimento, quello ricevuto a Padova alla presenza del sindaco della giunta dell’Unione con la responsabilità di seguire il sociale e sindaco di Vedelago, Cristina Andretta, il coordinatore dell’Unione dei Comuni Marca Occidentale, Mirko Lorenzin, la coordinatrice del progetto, Fiorenza Cecchetto, che si aggiunge a quello finanziario già ottenuto dalla Regione Veneto che compartecipa per l’80% alle spese complessive dell’iniziativa, con oltre 26.000 euro.

Commenta l’assessore ai Servizi sociali dell’Unione, Cristina Andretta: “E’ una soddisfazione aver ricevuto questo riconoscimento per una realtà, quella dell’Unione, che ha pochi anni di vita, ma molto da dare in termini di progettazione ed azioni. Un lavoro di gruppo con gli assessori al sociale dei quattro comuni, Alessia Andreola di Loria, Massimo Pisciotta di Riese Pio X e Giovanna Sabbadin di Resana che hanno saputo interpretare il welfare in un’ottica di area e non di singolo Comune. Una visione d’insieme che ancora una volta sottolinea l’importanza del lavoro di tutti. Nello specifico, se da un lato l’obiettivo principale del progetto è quello di fornire alle fasce più fragili della popolazione locale, anche solo temporaneamente, servizi adeguati alle loro esigenze e differenziati in funzione alle cause dei loro bisogni, dall’altro non bisogna dimenticare che il progetto concepito e da realizzarsi all’interno dell’Unione comporterà, un indiscusso risparmio di tempo, riduzione delle ridondanze, ed efficacia ed efficienza del servizio reso sul campo. Il progetto, pensato per partire in forma sperimentale per il primo anno, se funzionerà, ppuò costituire un innovativo servizio a favore del territorio e nel contempo un esempio di best practice per la progettazione e gestione del sistema locale dei servizi sociali ed erogazione delle prestazioni ai cittadini”. Aggiunge Mirko Lorenzin, coordinatore dell’Unione dei Comuni Marca Occidentale: “Con questo progetto, accanto all’efficacia e all’efficienza dei servizi resi, abbiamo voluto introdurre anche innovazione e digitalizzazione della PA”.

Premio SMAU_2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento