Edera Film Festival: adesioni da tutto il Mondo, iscrizioni aperte fino al 31 marzo

La rassegna dedicata al cinema d'autore realizzato dagli Under 35, si svolgerà al cinema Edera di Treviso dal 31 luglio al 3 agosto. Già tantissimi i film che hanno fatto domanda

A due mesi dal lancio della call, avvenuto lo scorso dicembre, sono 750 le iscrizioni finora pervenute per la seconda edizione dell’Edera Film Festival, in programma a Treviso, presso il Cinema Edera, dal 31 luglio al 3 agosto 2019.

Si tratta di opere in gran numero provenienti da Paesi in cui la produzione cinematografica è florida e innovativa. Oltre all’Italia, da cui arrivano circa il 20% dei film candidati, le opere presentate sono state infatti prodotte in Iran, India, Brasile e USA, Paesi da cui provengono complessivamente un altro 20% delle opere proposte al festival. Seguono produzioni provenienti dall’America Latina e da tutta Europa. Sono i cortometraggi, formato più congeniale ai giovani registi under 35, a primeggiare per numero nella rosa di opere all’esame della direzione artistica composta anche quest’anno dalla regista Gloria Aura Bortolini, dall’esercente del Cinema Edera Sandro Fantoni e dello storico del cinema Giuseppe Borrone, ma non mancano certamente documentari e lungometraggi di apprezzabile qualità. Il bando resterà aperto fino al prossimo 31 marzo, vòlto ad intercettare i lavori cinematografici realizzati a partire dal 1 gennaio 2017 da molti altri giovani registi under 35 (nati dopo il 1° gennaio 1984) e sostenuti da produzioni e distribuzioni italiane e internazionali che ne hanno accompagnato i percorsi creativi. Le opere potranno essere presentate utilizzando le piattaforme indicate nel sito ufficiale del festival www.ederafilmfestiva.it oppure inviando la scheda tecnica del film e un link protetto per la visione e il download dell’opera all’indirizzo di posta elettronica info@ederafilmfestival.it, al quale è possibile rivolgersi anche per richiedere maggiori informazioni sulla prossima edizione del festival.

L’iscrizione è gratuita. Le giurie, formate da professionisti dell’industria cinematografica e da esponenti del mondo dell’arte, della cultura e dello spettacolo, assegneranno un Premio al Miglior Film per ciascuna delle tre categorie in cui è articolato il festival: Cortometraggi, Documentari e Lungometraggi. Accanto ai riconoscimenti della giuria tecnica, un Premio del Pubblico verrà assegnato all'opera giudicata più meritevole per ciascuna delle sezioni in concorso. Anche per la seconda edizione del festival è confermato il Premio Speciale "Donne Si Fa Storia", promosso dall'omonimo progetto e conferito ad una delle registe dei film in concorso. La vincitrice sarà annunciata nella giornata di chiusura dell'Edera Film Festival e premiata nel corso della 76^ Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Promossa dall'associazione Culturale Orizzonti, in collaborazione con il Cinema Edera e con il patrocinio della Regione del Veneto e del Comune di Treviso, la manifestazione, attraverso una rete di partnership con le principali realtà imprenditoriali e istituzionali del territorio, si propone di contribuire al processo di valorizzazione, attraverso il cinema, del ricco patrimonio artistico e culturale della città.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina lampo alla Coop di Mogliano: due uomini armati si fanno consegnare l'incasso

  • Cronaca

    Sequestrato un canile abusivo a San Zenone degli Ezzelini: segnalato un 42enne

  • Cronaca

    Si schianta in discesa contro un auto: ciclista 50enne grave all'ospedale

  • Cronaca

    Fermato il pusher "dei giovani" a Castelfranco: in tasca aveva marijuana, hashish ed ecstasy

I più letti della settimana

  • Vendono arance fingendosi amici dei passanti ma è tutta una truffa

  • Bollette del gas alle stelle: sotto accusa i nuovi contatori

  • Schiacciato da una lastra in acciaio: operaio muore in azienda a 25 anni

  • Sovraffollato e senza licenza per la disco: "Salotto mondano" stangato

  • Prenota una stanza in hotel, poi si spara. Accanto al corpo la pistola e un ultimo biglietto

  • Una rara forma di embolia, così la mamma è morta dopo il parto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento