"Colmelli d'acqua" a Castelcucco, tra le sorgenti del Muson e la performance-passeggiata di Art(h)emigra Satellite

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
    Castelcucco
  • Quando
    Dal 25/06/2016 al 25/06/2016
    dalle 16.30
  • Prezzo
    intero euro 13; ridotto euro 11,00; ragazzi dai 6 ai 14 anni euro 1,00
  • Altre Informazioni
    Sito web
    echidnacultura.it

Protagonista del prossimo appuntamento Centorizzonti 2016 – perAmore sarà il connubio tra l’acqua, quella del Muson e delle sue sorgenti, la natura, la danza e la musica: sabato 25 giugno il progetto in rete di teatro musica danza per la valorizzazione culturale di territori, ideato dall’associazione Echidna e condiviso da 17 Comuni e dalla Regione Veneto, farà tappa a Castelcucco – Treviso per “Colmelli d’acqua”, con un programma che inizierà alle 16.30 con la “Visita all’acqua da bere” (a gruppi) guidata dai tecnici di Alto Trevigiano Servizi, per poi proseguire alle 18.00 con la performance – passeggiata assieme ad Art(h)emigra Satellite e Laura Moro, che, partendo dall’Antico Casel, daranno vita a “Natura Artis Magistra – Top Secret 16”.

Durante la visita condotta da Alto Trevigiano Servizi, che gestisce il servizio idrico integrato di 53 comuni, ossia il ciclo “artificiale” dell’acqua, dalla sua captazione fino alla restituzione all’ambiente, si potrà conoscere la sorgente Muson, una sorgente naturale che affiora ad una quota di circa 230 metri e inizia ad essere impiegata già a partire dai primi anni del Novecento, durante la Prima Guerra Mondiale, quando, in assenza d’acqua nelle zone alte del Monte Grappa, i militari provvedevano a pomparla attraverso sistemi di sollevamento.

Nel corso della passeggiata successiva, che si snoderà dall’Antico Casel fino a Santa Giustina lungo uno dei torrentelli del Muson, si verrà accompagnati dai performer di Art(h)emigra Satellite e Laura Moro, che guideranno i partecipanti dalla luce all’ombra: “Natura Artis Magistra” parte infatti dall’uomo contemporaneo/urbano per arrivare all’uomo parte del paesaggio naturale. Personaggio principale è la goffaggine dell’uomo contemporaneo che in un tentativo di avvicinarsi alla natura, altro non sa fare che misurare, catalogare, ritualizzare in modo artificioso, mistificare. Durante un percorso che lascerà il contesto urbano per entrare nel paesag­gio naturale, le forme del quotidiano verranno confuse, adombrate dall’avanzare della natura, per lasciar spazio ad un’immersione nel qui e ora dove l’essere si ri-definisce.

Un gruppo di danzatori, performers e musicisti ci accompagnerà lungo uno dei torrentelli del Muson sino a Santa Giustina. Un’alleanza speciale tra natura, paesaggio ed arti sceniche diretta da Laura Moro - danzautrice e coreografa di Castelfranco Veneto che fa dell’incontro con i luoghi e la danza contemporanea uno dei suoi maggiori campi di ricerca artisti­ca. L’evento è il frutto di un percorso formativo per la creazione di un gruppo di artisti professionisti di ricerca cinetica e sonora in relazione al paesaggio naturale.

L’ appuntamento, così come tutta la programmazione “Paesaggi” di Centorizzonti 2016 - perAmore, è stato ideati in base alla convinzione che l’arte dal vivo possa essere elemento attivatore per la conoscenza la fruizione e la valorizzazione culturale di territori, generatore enzimatico di esperienze culturali e artistiche realizzate in coprogettazione tra enti pubblici, soggetti privati e operatori culturali professionali.

Vi è dunque molto di più dello spettacolo, della performance artistica: con Centorizzonti - proposta culturale composita e articolata – lo spettatore diventa anche visitatore, esploratore di realtà territoriali e delle eccellenze in esse presenti – naturalistiche, culturali, produttive, storiche, gastronomiche, ecc. - spesso vicine ma poco conosciute. Partecipare ad uno degli appuntamenti proposti dal progetto si traduce dunque in nell’opportunità unica di poter trascorrere alcune ore in un programma variato, capace di guidarci alla scoperta di tutto ciò che affianca, arricchisce e rende unico l’evento artistico. La performance infatti si “nutre” della bellezza, della particolarità, della tipicità dei luoghi diventando, con essi e grazie ad essi, una proposta sempre inedita.

La giornata si concluderà con il convivio. Infine, l’appuntamento previsto dal programma per domenica 26 giugno a Castelfranco Veneto – Treviso è rinviato all’autunno. E’ possibile acquistare il biglietto per la singola giornata (intero euro 13; ridotto euro 11,00; ragazzi dai 6 ai 14 anni euro 1,00) agli sportelli del Credito Trevigiano BCC (creditotrevigiano.it) e di sabato alla Fornace dell’Innovazione di Asolo, Sala Blu, dalle ore 10,30 alle 12,30. Per informazioni e prenotazioni online www.echidnacultura.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Escursioni, potrebbe interessarti

  • Scooter experience: tour enogastronomico tra le colline del Prosecco

    • dal 3 giugno al 24 luglio 2019
    • Scooter Experience

I più visti

  • Mostra "Viaggiatori del cosmo. Meteoriti & Co."

    • dal 2 dicembre 2017 al 28 luglio 2019
    • Museo di Storia Naturale e Archeologia
  • Mercatino dell'antiquariato a Portobuffolè

    • Gratis
    • dal 12 maggio al 8 dicembre 2019
    • Portobuffolè
  • Pic nic in vigna sulle colline del prosecco

    • 29 giugno 2019
    • Moret Vini
  • Toro Nagashi 2019: ai Buranelli il lancio delle lanterne giapponesi

    • 30 giugno 2019
    • Buranelli
Torna su
TrevisoToday è in caricamento