San Valentino al Ca' Foncello con le canzoni d'amore del Trio Giordani

L’evento si terrà dalle ore 19 nella sala d’attesa dell’Oncologia. Il concerto, a ingresso gratuito, sarà aperto a tutta la cittadinanza. Canzoni d'amore per una data speciale

Un San Valentino assolutamente inedito, da trascorrere all'ospedale Ca’ Foncello di Treviso. La proposta arriva dall’Ulss 2 nell'ambito della rassegna musicale “Viaggio nella musica. La medicina dello spirito”, curata dal prof. Giorgio Pavan. 

Il 14 febbraio, dalle ore 19, nella sala d’attesa dell’unità operativa di oncologia si terrà il concerto “Canzoni d’amore”, proposto dal trio formato da Giordano Giordani al pianoforte, Filippo Tantino al contrabbasso e Paolo Vendramin alla batteria. Ingresso gratuito, l’evento è aperto a tutti. Verranno suonate musiche originali del pianista Giordani, con un repertorio costituito da ballate (come ad esempio “Fenice”, composta il giorno successivo all'incendio del teatro veneziano), canzoni d'amore e alcune composizioni dedicate alle figlie. Nella musica, e in particolare nel jazz, il lavoro che il musicista cerca di fare è sottrarre, cercare l'essenziale, arrivare diritti al cuore. In occasione del concerto al Ca’ Foncello i  musicisti del Trio Giordani proveranno ad arrivare al cuore, in un posto particolare e proprio nel giorno degli innamorati. Dalla Direzione dell’Ulss 2 un sentito ringraziamento a tutti coloro che, a vario titolo, stanno partecipando al “Viaggio nella musica”, iniziativa di umanizzazione e sensibilizzazione rivolta, in particolare, ai pazienti di oncologia e alle loro famiglie.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Fondi di caffè: non gettarli, ti sorprenderanno!

Torna su
TrevisoToday è in caricamento