Concerti al Ca' Foncello: il coro Stramare canta nel reparto di Oncologia

Domenica 19 maggio a Treviso appuntamento da non perdere con la grande musica in corsia all'interno dell'ospedale trevigiano. Il coro eseguirà brani folkloristici italiani ed europei

Nuovo appuntamento musicale, domenica 19 maggio alle ore 17, nel reparto di Oncologia dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso. Ad esibirsi, nell'ambito della rassegna “Viaggio nella musica, la medicina dello Spirito”, sarà il Coro di Stramare che proporrà un programma di musica folk europea tratto dagli ultimi cd "Farefilò" e “Tempo fermo”. Dopo le presenze in Rai, a Vienna, in Borgogna e in Slovenia, tra due settimane il coro rappresenterà il Veneto in Francia nell’ambito delle celebrazioni nazionali per la tragedia dell’Izourt, in cui persero la vita anche tantissimi veneti.

Il coro di Stramare nasce nel 2008 per iniziativa di Mariano Lio. L´incontro, nel 2009 con Elena Filini e il suo entourage di musicisti ha definito le caratteristiche attuali del coro: cura della vocalità e attenzione ad originali rielaborazioni del materiale popolare. La pratica vocale è inserita nel più ampio contesto di un interesse per la tradizione folklorica che ha portato il coro a incontrare figure di rilievo quali Mauro Corona, il giudice Giancarlo Caselli e don Luigi Ciotti per Libera, il poeta Luciano Cecchinel. Il coro di Stramare è stato ospite di concerti in Italia, Slovenia, Francia e Austria. E’ stato invitato da RAI 3 (Geo&Geo), Rai Radio 3 e dalle emittenti locali (Antenna 3, Telebelluno). Ha cantato, tra gli altri, per la Fondazione Salieri di Legnago, Comune di Treviso, Comune di Belluno, Internationales Adventsingen Wien, Festival de Bourgogne, Kobarid musical meeting, Rassegna corale città di Vittorio Veneto. Il repertorio, inizialmente incentrato sul folk regionale ed europeo, popolare e colto, si è allargato alla musica seicentesca e barocca. Tra le produzioni si ricordano “Total Viezzer”, “Tarantelle, ciaccone, ninne nanne per il nuovo anno” e “All’aquila d’oro. pastiche di operette”. Nel 2014 il coro di Stramare ha inciso “Farefilò”, cui ha fatto seguito oggi "Tempo fermo". Attuale presidente è Daniele Facchin. La rassegna “Viaggio nella musica, la medicina dello Spirito”, promossa dal M° Giorgio Pavan con la collaborazione di Unindustria e dell’Ulss 2, ha aperto un nuovo capitolo nell’ambito dell’umanizzazione ospedaliera. Si tratta di una rassegna musicale organizzata grazie anche alla  disponibilità di numerosi musicisti che hanno deciso di donare la loro arte ai pazienti, a chi fornisce assistenza e a chiunque lo desideri. L’iniziativa dei concerti in Oncologia, è resa possibile grazie alla donazione di un pianoforte da parte di Unindustria al reparto trevigiano del Ca’ Foncello.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Palazzetto da intitolare a Sara Anzanello: l'opposizione abbandona l'aula

  • Il Ca' Foncello entra nel programma di ricerca dell'Università di Padova

  • Decano della ristorazione e re dei funghi, addio a Roberto Miron

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Furgone si schianta contro un platano, due morti e un ferito grave

Torna su
TrevisoToday è in caricamento