Cristiano De Andrè porta a Montebelluna la ''Storia di un impiegato''

Dal 30 novembre il figlio di Faber sarà in tour in tutta Italia per presentare la sua versione di un disco che ha fatto la storia della musica italiana. Il 2 dicembre a Montebelluna

E' iniziato il conto alla rovescia per ''Storia di un impiegato'', l'imperdibile tour di Cristiano De André, ispirato al celebre concept album di Faber, che torna così a smuovere le coscienze a 50 anni dalle rivolte sociali del 1968. Una serie di concerti che impegneranno Cristiano De André in tutta Italia per i prossimi mesi, a partire da venerdì 30 novembre, strutturati come una vera e propria opera rock grazie ai nuovi arrangiamenti.

Il tour partirà il 30 novembre dal Phenomenon di Fontaneto d'Agogna (in provincia di Novara), ma il 2 dicembre sarà subito al Palamazzalovo di Montebelluna, il 6 dicembre il Teatro Civico di La Spezia, il 15 gennaio il Teatro Carlo Felice di Genova, il 2 febbraio l'Obihall di Firenze, il 7 febbraio ol Teatro Regio di Parma, l'11 febbraio la Sala Santa Cecilia dell'Auditorium di Roma, il 4 marzo l'Alcatraz di Milano e l'11 marzo il Teatro Colosseo di Torino. Cristiano De André sul palco sarà accompagnato da Osvaldo Di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito e Riccardo Di Paola. Il tour è prodotto e organizzato da Intersuoni Srl, divisione Booking & Management Unit. I biglietti sono già disponibili su Ticketone e sui circuiti abituali. «Dopo aver arrangiato l'ultimo concerto del 1998 - racconta Cristiano - Fabrizio mi chiese di portare avanti il suo messaggio e la sua memoria. Mi è parsa una bella cosa proseguire il suo lavoro caratterizzando l'eredità artistica con nuovi arrangiamenti, che possano esprimere la mia personalità musicale e allo stesso tempo donino un nuovo vestito alle opere, una mia impronta. Con questo tour voglio risvegliare le coscienze, mio padre diceva che noi cantanti portiamo un messaggio e in questo non posso che appoggiarlo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è la prima vittima a Treviso: è una donna di 75 anni

  • Lascia un biglietto d'addio poi si toglie la vita a soli 39 anni

  • Malore fatale al lavoro: padre di due bambini muore a 31 anni

  • Trovata morta nella culla a soli 5 mesi: addio alla piccola Azzurra

  • Operaio con febbre alta: «Ero a Vo'». Dipendenti tutti a casa alla "Breton"

  • Coronavirus a Treviso, 12 persone positive al tampone: scatta l'isolamento

Torna su
TrevisoToday è in caricamento