Suoni di Marca balla con 80 Festival: sul palco Marco Ferradini

Giovedì 25 luglio arrivano a Treviso le star degli anni ‘80 per una notte tutta da ballare. Tra i super ospiti del palco trevigiano Marco Ferradini e Tracy Spencer

In foto: Marco Ferradini

Un annuncio agli amanti della musica anni ’70 e ’80: non prendete impegni giovedì 25 luglio. Il festival musicale Suoni di Marca, con la collaborazione di Mauro Tonello e Radio Company, ha organizzato una serata dedicata a voi. “80 Festival” aprirà le danze a partire dalle ore 21:30, posizionandosi nel consueto main stage, al centro delle Mura di Treviso.

Il cuore pulsante della serata sarà Mauro Tonello che, accompagnato dal dj Harry Morry, presenterà i super ospiti di “80 Festival”. Sul palco sfileranno Marco Ferradini (“Teorema”), Scotch (“Penguin's Invasion”), Martinelli (“Cenerentola”) e Tracy Spencer (“Run To Me”). 
L’evento “80 Festival” fa parte del Tour 2019 di Company, che durante la stagione estiva porterà la musica e il divertimento nelle principali piazze del nordest. Insieme ai noti dj e animatori, la radio annuncia scenografie ed effetti dal palco, per una serata coinvolgente per tutte le generazioni.

MARCO FERRADINI

Ha inciso diversi jingle pubblicitari radiofonici e di popolari spot televisivi. Ha partecipato ai cori di famose sigle dei cartoni animati come Ufo Robot e Capitan Harlock, mentre insieme a Silvio Pozzoli è la voce principale di varie sigle di cartoni animati, pubblicati utilizzando degli pseudonimi, come La principessa Sapphire (sigla dell'anime del 1980 dal titolo La principessa Zaffiro e incisa come "I cavalieri di Silverland") e La ballata di Tex Willer (incisa come "Disco Tex"), tutto ciò sotto la regia di Vince Tempera. Dopo una breve militanza nel gruppo di musica popolare Yu kung come bassista e L'Enorme Maria dell'amico Simon Luca, Marco è pronto per l'esordio da solista come cantautore, che avviene ufficialmente al Festival di Sanremo 1978 con il brano Quando Teresa verrà, singolo cui fa immediatamente seguito un album dallo stesso titolo. Dopo l'album di esordio, che aveva ottenuto un buon riconoscimento di critica e pubblico, nel 1981 pubblica il singolo Teorema, scritto a quattro mani con Pagani, contenuto nel Qdisc Schiavo senza catene, ottimamente accolto dal pubblico e dalle radio che trasmettono massicciamente i brani di Ferradini.  Nello stesso anno partecipa a un tour con Ron, con il quale è andato anche in sala d'incisione e al Festivalbar 1981. Nonostante i successi come cantautore solista, Marco continua a lavorare in sala d'incisione per Lucio Dalla, Bruno Lauzi, Marcella Bella, Riccardo Cocciante, Pupo, Mina, Eros Ramazzotti, Ivan Graziani, Luca Barbarossa, Franco Simone e Toto Cutugno. Nel 1983 Marco è di nuovo sul palco del Festival di Sanremo dove presenta Una catastrofe bionda, scritta con la collaborazione di Mogol, Renzo Zenobi e l'amico Pagani, e l'omonimo album è un successo, trainato in parte dal brano Lupo solitario DJ, che negli anni diventa un vero e proprio pezzo cult per le radio e i DJ di tutta Italia, ai quali è dedicato. Da diversi anni insegna musica presso l'Istituto Superiore Statale Martin Luther King di Muggiò in provincia di Monza, continuando le esibizioni live con la sua band in formazione acustica o elettrica in tutt'Italia e partecipato a diverse trasmissioni televisive e numerose manifestazioni tra cui Parola Cantata, Musicultura, Premio Bindi, Premio Ciampi, Premio Lunezia e Premio Pigro 2012. 

SCOTCH

Il progetto Scotch fu creato da David Zambelli e Walter Verdi, produttori discografici di Bergamo. Il primo successo del gruppo fu Penguin's Invasion scritto da Manlio Cangelli. Penguin's Invasion era un brano strumentale: a circa 3 mesi dall'uscita, si decise di realizzarne una versione cantata e fu scelto Vince Lancini come cantante. In seguito entrò a far parte del gruppo Fabio Margutti compositore e Vince Lancini autore. Tra i loro pezzi più importanti si ricordano Take Me Up, Disco Band, Mirage, Pictures, Delirio Mind, Penguin's Invasion, Plus Plus and Money Runner. Il singolo Disco Band raccolse molti consensi nel 1985 in Germania e venne campionato dal gruppo techno tedesco Scooter nel loro brano Lass Unz Tanzen del 2007. Mirage è stata ripresa dal duo dance italiano Paps'n'Skar nel 2004 ed è diventata un tormentone estivo dopo essere stata scelta come colonna sonora per la nota compagnia di telefonia mobile Tim. 

MARTINELLI

Compositore, cantante e poli-strumentista, dalle tastiere alla chitarra, Aldo presto s'indirizzò ad arrangiare e produrre la propria musica. All'inizio degli anni '80 ottenne una serie di importanti successi nel mondo del disco, cominciando da "Take a chance" (Bizzy & Co.), sigla del popolare programma televisivo "Premiatissima" (82/83). Nel 1983, alla ricerca di un artista di madrelingua inglese per il canto ed i testi dei suoi brani, Aldo conobbe Simona e lavorarono insieme per "Feel the Drive" di Doctor's Cat; il talento vocale di lei, insieme alla pronuncia di madrelingua, davano credibilità al prodotto anche per l'esportazione all'estero. L'attenzione di lui verso la melodia e la sua cura nelle armonie degli arrangiamenti vocali e di tastiere trovarono un riscontro immediato nelle preferenze dei fans della dance music in tutta Europa e furono una pietra miliare in quella che venne poi definita l'Italo Disco. Di certo quella prima canzone diede il via ad una serie di successi di musica dance dove Simona era l'autrice dei testi e la voce principale ed Aldo l'arrangiatore ed esecutore di tutte le parti strumentali, di molte delle voci maschili, e co-produttore. In breve scalarono le classifiche Europee. Per sostenere le numerose uscite della prolifica squadra in così breve lasso di tempo, le registrazioni uscivano con nomi d'arte diversi, sia pure con la stessa voce principale e lo stesso esecutore. Per questa ragione vari modelli furono ingaggiati per le apparizioni televisive e nei locali o nei festival. Tra questi nomi:  Doctor's Cat, il duo Martinelli, Topo & Roby e Moon Ray, con la hit mondiale "Comanchero". Per cinque anni appariranno nelle classifiche vendite di Francia, Germania, Italia e Svizzera con alcuni di questi nomi nello stesso momento, arrivando al disco d'oro in questi paesi.  Il successo delle loro hit hanno indotto altri produttori discografici a cercare la loro collaborazione: il primo successo dei Radiorama, "Chance to Desire" era firmato da entrambi e cantato da Simona. Negli anni che seguirono Aldo ha partecipato a trasmissioni tv Discoring, Superclassifica-show, Festivalbar, Raffaella Carrà e numerose trasmissioni in Francia e Germania. Attualmente sta preparando alcuni progetti musicali alternativi e sta lavorando alla stesura di un testo nuovo e innovativo per l'Educazione Musicale nella scuola.

TRACY SPENCER

Tracy Spencer, pseudonimo di Louise Tracy Freeman (Londra, 5 gennaio 1962), è una cantante inglese attiva alla fine degli anni ottanta, scoperta da Claudio Cecchetto. Tracy Spencer dominò la hit parade italiana nell'estate 1986 con Run to Me, brano che la portò a vincere il Festivalbar 1986. Il singolo balzò in cima alla classifica dei 45 giri spodestando la superstar Madonna, ma non ebbe alcun successo nel resto d'Europa. Il brano, di autori italiani, era già stato inciso da Ray Foster, circa un anno prima. Seconda tappa della carriera della Spencer è il singolo Love Is Like a Game, la cui versione originale era del 1985 a opera delle Hot Cold e portava la firma di Ivana Spagna. Questo singolo uscì nel novembre del 1986, rimanendo per alcune settimane in classifica, a cavallo dell'inverno 1986-1987, e risultando il secondo singolo più noto della cantante. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si risveglia dal coma e urla il nome della fidanzata morta

  • Pressione sanguigna: come monitorarla a casa

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

Torna su
TrevisoToday è in caricamento