Il Veneto legge: guida alle maratone di lettura nella Marca

Tantissimi comuni trevigiani hanno aderito all'iniziativa della Regione per promuovere la lettura tra la popolazione. La guida, città per città, agli eventi dei prossimi giorni

Castelfranco Veneto

Anche quest’anno la Biblioteca comunale aderisce a Il Veneto legge - Maratona di lettura, terza edizione della rassegna promossa dalla Regione del Veneto, con alcuni eventi culturali che hanno luogo il 27, 28 e 29 settembre in biblioteca e in altri luoghi della città. Con l’adesione a questa iniziativa l’Assessorato alla Cultura e la Biblioteca partecipano alle attività di promozione e valorizzazione della lettura e del libro che si svolgono in tutto il territorio regionale. Gli eventi in programma, che prevedono letture ad alta voce, incontri e spettacoli, sono realizzate con il coinvolgimento e la partecipazione delle associazioni, delle istituzioni e delle scuole del territorio, e rappresentano degli importanti momenti di socializzazione e delle occasioni di crescita culturale per la città. Quest’anno la bibliografia si concentra su due temi: la letteratura scientifica, in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci e dei 50 anni dall'allunaggio e le opere degli autori veneti del ‘900 e, in particolare, Giovanni Comisso di cui ricorrono i 50 anni dalla morte. Matteo Melchiorre, direttore della biblioteca di Castelfranco commenta la notizia con queste parole: «Abbiamo aderito con convinzione a questa terza edizione proponendo un programma ricco che possa abbracciare tutte le fasce della popolazione. Il titolo che abbiamo scelto è lĕgĕre inteso nel suo significato originale ovvero raccogliere, una raccolta di segni che noi intendiamo anche di persone e socialità. Molte le Associazioni culturali che hanno raccolto il nostro invito e saranno protagoniste sabato dalle ore 17 in Biblioteca nella lettura di volumi sulla fantascienza, uno dei temi proposti quest’anno». Di seguito il programma degli eventi, tutti ad ingresso libero e gratuito. 

Lunedì 23 e martedì 24 settembre al Teatro Accademico, ore 20.30. Marco Ballestracci presenta: "Il volo di Angelo", spettacolo tratto dal libro di Alessandro Gatto. Ingresso gratuito con assegnazione dei posti a partire dalle ore 16 dello stesso giorno.
Venerdì 27 settembre in biblioteca alle 8.30 cerimonia di consegna dei libri agli studenti e insegnanti bibliofori degli Istituti Comprensivi e Superiori della Città. A Villa Barbarella, sede del Conservatorio, alleore 18 "Leonardo da Vinci. Aforismi, novelle e profezie". Concerto di musica antica a cura del Conservatorio Agostino Steffani di Castelfranco Veneto e letture tratte da opere di Leonardo da Vinci. Musiche di A. Vivaldi, J. Paisible, J. J. Quantz, J. C. Schichkardt, G. Ph. Telemann. Chiuderà la giornata in biblioteca alle ore 20.45 Luciano Cecchinel con "La parabola degli eterni paesani". Presentazione del libro e dialogo dell’autore con Miro Graziotin.
Sabato 28 settembre, in biblioteca dalle 17 alle 19, "Temerarie navicelle. Fantascienza e dintorni". Letture e aperitivo con la partecipazione delle associazioni di Castelfranco Veneto, Auser Circolo ricreativo culturale “Pacifico Guidolin”, CastelfrancoPer, Circolo culturale Barbarella, Filodrammatica Guido Negri, Congiunzioni Culturali, Coord. del Volontariato della Castellana, Libera Università per Anziani, Non Una Di Meno, Porte Aperte e Proloco. Sempre in biblioteca ma alle ore 20.45 Giovanni Comisso, La mia casa di campagna". Lettura di Livio Vianello, musiche originali di Oreste Sabadin in occasione dei cinquant’anni dalla morte dello scrittore. Consigliata la prenotazione al numero 0423 735690.
Domenica 29 settembre appuntamento con "Lungo il sentiero degli Ezzelini" alle 15.30. Lettura a cura di Carlo Corsini di Maga Camaja. Ritrovo presso il parcheggio dell’Istituto Alberghiero “G. Maffioli”, località Villarazzo. Info e prenotazioni 0423 735791 – 735790.

Conegliano

Venerdì 27 settembre 2019 dalle ore 9 alle 23: questo l'appuntamento per eccellenza con la lettura che per un'intera giornata coinvolge ben 9 Comuni del territorio impegnati nella terza edizione della Maratona regionale di Lettura #ilvenetolegge2019. Il Comune di Conegliano, protagonista ormai da anni nella promozione della lettura sul territorio, (si ricorda che Conegliano è “Città del Libro” dal 2010 e “Città che Legge” dal 2017), tramite il "progetto lettura" ha visto la Maratona come uno strumento strategico per rafforzare le relazioni con i numerosi soggetti coinvolti. L'iniziativa è accuratamente strutturata e i numeri parlano chiaro: sono stati organizzati ben 40 appuntamenti con la lettura con il coinvolgimento diretto di 20 scuole di ogni ordine e grado pubbliche e paritarie che prevedono circa 1600 studenti divisi in 90 classi coordinate da 121 insegnanti. Partecipano anche 4 lettori professionisti, 4 autori, 3 librerie, l'istituto di credito Banca Prealpi SanBiagio, 3 associazioni e 3 servizi  di Ulss2. Proprio attraverso il Progetto Lettura è stato possibile comporre un programma ricco e vivace che ha visto la condivisione, la collaborazione e la partecipazione attiva di bambini, studenti, insegnanti, biblioteche, librerie, volontari, associazioni, Enti pubblici e privati. I numerosi appuntamenti della giornata con letture pubbliche ad alta voce, occuperanno scuole, spazi cittadini, giardini, vie, piazze e saranno sviluppate nell'arco dell’intera giornata, dalle ore 9 alle 23. Un'iniziativa dunque, che permette di sperimentare autenticamente l’inclusione sociale, la relazione, di mettere a disposizione le capacità e competenze di ognuno. «Non è un tema semplice - afferma il sindaco Fabio Chies - perché al giorno d'oggi avvicinare i ragazzi alla lettura e far nascere in loro un senso critico non è cosa da poco. È una grande soddisfazione poter coinvolgere i ragazzi di tutte le età con un progetto così strutturato e ambizioso».

Per il secondo anno consecutivo i Comuni che aderiscono al progetto lettura “Libri Liberi" sono Cappella Maggiore, Conegliano, Farra di Soligo, Fregona, Mareno di Piave, Pieve di Soligo, San Vendemiano, Vazzola e Vittorio Veneto, che hanno deciso di fare squadra e promuovere insieme le numerose attività che ciascuno ha organizzato nel proprio territorio coinvolgendo bambini, studenti, insegnanti, cittadini, volontari. Venerdì 27 settembre in ciascun Comune si leggerà nelle scuole di ogni ordine e grado, nelle biblioteche, nei giardini, nelle vie, nelle piazze. Nel concreto si partirà già mercoledì 25 alle ore 20.45 nella sede comunale di Conegliano, con l'incontro con l'autore Paolo Malaguti, docente di lettere a Bassano del Grappa e autore di romanzi e saggi, e la presentazione del suo ultimo libro "L'ultimo Carnevale". Gli assessori dei nove Comuni coinvolti si dichiarano entusiasti del progetto, che mira a creare un senso critico nei giovani lettori, aiutandoli a sviluppare un interesse culturale non per forza legato alle istituzioni scolastiche, come sottolinea Gianbruno Panizzutti: «A Conegliano pensiamo che i libri siano un ottimo antidoto per contrastare le attuali modalità di comunicazione, basate spesso su messaggi veloci e frasi buttate lì senza riflessione e altrettanto spesso colme di errori e abbreviazioni, che ad oggi è il modo con il quale i nostri giovani comunicano per parecchie ore al giorno». Nell'ambito dell'iniziativa, venerdì 27 settembre alle 19 presso il Bar Radio Golden (Giardini di San Martino) di Conegliano, gli utenti che frequentano il Centro Diurno "Punto a Capo",  insieme allo scrittore Pino Roveredo, offriranno letture alla popolazione per celebrare la ricorrenza dei quarant’anni dalla legge Basaglia.

Montebelluna

In adesione alla terza edizione de Il Veneto legge, maratona di lettura organizzata per venerdì 27 settembre dall'assessorato alla cultura della Regione Veneto, la città di Montebelluna offre una proposta per coinvolgere tutti i cittadini che amano i libri e la lettura. "Tra le foglie" è il titolo della passeggiata rivolta a bambini, ragazzi e accompagnatori di tutte le età che partirà dalla biblioteca comunale di Montebelluna alle ore 17 di venerdì prossimo, con tappa al Parco Manin dove si terranno alcune letture scientifiche e un’attività naturalistica. Il percorso procederà poi in direzione dell’ex asilo Polin, attuale sede della cooperativa Vita e Lavoro che accoglierà i partecipanti nel curato verde dell’orto sociale coltivato da operatori e frequentatori del centro diurno. La maratona si concluderà al Museo Civico dove avrà luogo, a partire dalle 19.30, la Notte europea dei ricercatori con proposte e attività sperimentali che favoriranno l’avvicinamento al multiforme mondo della ricerca. Il testimone che segnerà il passaggio dalla fine della Maratona e l’inizio della Notte europea dei ricercatori sarà proprio un’ultima lettura ad alta voce di cui tutti i presenti potranno fruire. La partecipazione alla Maratona di Lettura è un evento gratuito ma è richiesta l’iscrizione in Biblioteca (tel. 0423 600024 ragazzi@bibliotecamontebelluna.it). In caso di maltempo la manifestazione si terrà nell'auditorium della biblioteca comunale. Commenta l’assessore alla cultura, Debora Varaschin: «Due eventi che vedono coinvolte due importanti istituzioni, biblioteca e Museo civico che sempre più spesso lavorano in sinergia e condivisioni. Questa modalità di relazione tra le varie istituzioni culturali risponde alla convinzione per cui la cultura è un puzzle le cui tessere connesse tra loro producono un unico quadro e sta producendo effetti straordinari di offerta e di pubblico».

Ponte di Piave

E’ arrivato il giorno della Maratona di Lettura “Il Veneto Legge”, manifestazione che è ormai un appuntamento fisso nelle attività di promozione delle lettura della Regione del Veneto e che vede il Comune di Ponte di Piave attivo fin dalla sua prima edizione, con il coinvolgimento dell’Istituto Comprensivo di Ponte di Piave e dei suoi oltre 900 studenti. Il sindaco Paola Roma, che tra le sue deleghe ha anche quella relativa alla scuola, così racconta l’iniziativa: «E’ una giornata dedicata alla lettura che coinvolge soprattutto la scuola: la maratona prenderà il via dalla scuola secondaria da dove gli studenti si recheranno a leggere presso i loro compagni della scuola primaria, che a loro volta si sposteranno alle scuole dell’infanzia e al nido. Un dilagare di storie che per un giorno pone la lettura al centro dell’attenzione ma che è anche fine e inizio di un anno in cui scuola, biblioteca, associazioni si adoperano affinché questo fondamentale strumento di crescita personale diventi pratica quotidiana».

Nel pomeriggio di venerdì alle ore 18.30 presso l’auditorium della scuola primaria di Ponte di Piave, curata dal comitato genitori dell’Istituto Comprensivo, ci sarà la presentazione della ristampa del libro “Una scuola”, diario della maestra Vittoria Biraghi, insegnante a San Nicolò nel 1919. Un tuffo nel passato a cui sono invitati soprattutto i genitori e gli alunni di oggi. In serata la maratona si conclude idealmente alle 20 in Consiglio Comunale: “La giornata di Veneto Legge è coincisa con la data fissata per il Consiglio Comunale” spiega l’assessore alla cultura Stefania Moro “così abbiamo pensato di dedicare uno spazio alla lettura all'interno di quello che rappresenta il fulcro della vita di una comunità. Il momento sarà dedicato a uno dei temi della maratona di quest’anno, che ricorda il 50° anniversario della scomparsa di Giovanni Comisso”

Treviso

Sarà Enzo Demattè (1927-2014), poeta, studioso, insegnante e politico, il protagonista della tappa della maratona di lettura “Il Veneto legge” organizzata negli spazi Bomben della Fondazione Benetton Studi Ricerche di Treviso alle ore 18 di venerdì 27 settembre, giornata in cui moltissime scuole, istituzioni, realtà della regione si animeranno, dalla mattina alla sera, di iniziative dedicate ai libri e alla lettura. Tra gli autori letti negli spazi Bomben particolare rilievo sarà infatti dato a Demattè, il cui archivio è stato recentemente donato dalla famiglia alla Fondazione Benetton. Nell’occasione saranno anche esposti in biblioteca materiali tratti dal ricco fondo dell’intellettuale, trentino di nascita, ma trevigiano d’adozione.

Gli autori veneti del ’900 e la letteratura scientifica sono i temi della terza edizione della maratona di lettura “Il Veneto legge”, organizzata dall’Assessorato alla cultura della Regione del Veneto in collaborazione con la sezione regionale dell’Associazione Italiana Biblioteche, l’Ufficio Scolastico Regionale, l’Associazione Librai Italiani, il Sindacato Italiano Librai Cartolibrai, e proposta a scuole, biblioteche, librerie e a tutti i cittadini che amano i libri, come una delle numerose iniziative di educazione alla lettura per tutte le fasce d’età. Per questa edizione de Il Veneto legge, la Fondazione Benetton ha inaugurato una collaborazione con il Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” e il Premio di poesia Mario Bernardi, organizzando in partnership diversi appuntamenti che sono stati pensati per coinvolgere studenti di istituti scolastici trevigiani, insieme a lettori adulti. La mattina del 27 settembre sono in programma attività di lettura nelle scuole, che vedranno la partecipazione di studenti del Liceo Ginnasio Canova e del Liceo Artistico che proporranno un focus sugli autori veneti del ’900, e di allievi del Liceo Scientifico da Vinci con un focus sulla letteratura scientifica. Nel pomeriggio, alcuni studenti saranno protagonisti, alle ore 16, di un evento pubblico negli spazi del Museo Bailo, insieme a rappresentanti dell’’Associazione Selaluna, e, alle ore 18, dell’appuntamento in Fondazione Benetton, che vedrà anche la partecipazione di Francesca e Donata Demattè, figlie dello scrittore. Infine, alle ore 20.30, un gruppo di studenti presterà la voce per una lettura a Palazzo Foscolo di Oderzo. Enzo Demattè sarà protagonista anche alla BRaT – Biblioteca dei ragazzi del Comune di Treviso, a lui intitolata: dal 22 al 27 settembre la biblioteca donerà a tutti gli studenti di una classe trevigiana il suo libro, Il regno sul fiume, per farne lo spunto per un percorso di lavoro che si svilupperà durante l’anno scolastico.

Venerdì 27 settembre alle 16 al museo Bailo di Borgo Cavour sarà proposta la lettura pubblica di un articolo dedicato ad Arturo Martini del 1931 e del testo introduttivo al catalogo della mostra dell’artista del 1967: in entrambi il letterato trevigiano parla dell’amico scultore, del quale ebbe il merito di scoprire e valorizzare il talento. Per l’edizione 2019 de Il Veneto legge, il Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” collabora con la Fondazione Benetton e il Premio di poesia Mario Bernardi, organizzando in partnership venerdì 27 settembre diversi appuntamenti che sono stati pensati per coinvolgere studenti di istituti scolastici trevigiani, insieme a lettori adulti: tra questi vi sarà in particolare il pomeriggio al Museo Bailo, dove dalle 16 si potrà riscoprire il legame profondo tra Bepi Mazzotti e lo scultore Arturo Martini. Attraverso la lettura pubblica dell’articolo “Arturo Martini” scritto da Mazzotti il 3 aprile 1931 su Il Gazzettino e del testo introduttivo al catalogo della mostra dello scultore del 1967, organizzata da Mazzotti nel ventennale della morte dell’artista, emergeranno più spunti di riflessione. Da un lato l’abilità dell’intellettuale trevigiano nel distinguere il talento e nel saperlo valorizzare - delineandosi come un head hunter ante litteram -, dall’altro la capacità di divulgare e promuovere le eccellenze della sua città, con competenza e maestria (fu grazie a lui se Martini venne conosciuto e riconosciuto a Treviso e nel Veneto).

Vedelago

Si chiama Colazioni letterarie, l'appuntamento con cui il Comune di Vedelago ha scelto di aderire alla terza edizione de Il Veneto Legge – Maratona di lettura organizzata dall’Assessorato alla cultura della Regione del Veneto in collaborazione con la sezione regionale dell’Associazione Italiana Biblioteche, l’Ufficio Scolastico Regionale, l’Associazione Librai Italiani, il Sindacato Italiano Librai Cartolibrai.

Una maratona di lettura che vuole coinvolgere innanzitutto scuole, biblioteche, librerie, ma che si rivolge a tutti i cittadini che amano i libri e la lettura. L’obiettivo rimane quello di creare una comunità allargata di lettori, una rete che, crescendo e maturando nel tempo, possa ancora una volta, e con più forza, riaffermare la centralità della lettura come mezzo per la crescita individuale e sociale dei cittadini e, in particolare, dei giovani. Appuntamento dalle 8.30 alle 10.30, sabato 14 e sabato 21 settembre, in alcuni esercizi pubblici di Vedelago. Le “Colazioni letterarie” vedranno la partecipazione di dodici lettori: con Raffaella Benetta, Maria, Dolores Busnello , Anna Florio , Gabriella Follador , Francesco Frazza , Franco Merolli , Valentina Gnocato, Larissa Mainardi, Angela Paone, Federica Pietrobon, Michela Rosin e Daniela Turcato che proporranno alcuni brani sabato 21 settembre all’Antica Pesa (dalle 8.30) e al Karma (dalle 9.30). Spiega il sindaco, Cristina Andretta: «Una maratona che non è una corsa né una gara. E’ un piacere ed uno stimolo a scoprire e riscoprire la bellezza che si prova nel lasciarsi coinvolgere dalle pagine di un libro, dai racconti, dalle storie - reali o di fantasia - in essa contenuta. La Maratona di lettura promossa dalla Regione Veneto, a Vedelago si concretizza nei due appuntamenti delle “Colazioni letterarie” che rappresentano un invito alla lettura e allo scambio anche nei luoghi non convenzionali, come quelli tipicamente dedicati alla socialità, quali i bar e le osterie, che ringraziamo per l’ospitalità».

Villorba

«Villorba, “Città che legge” - ha detto Eleonora Rosso, assessore alla cultura - ha aderito anche quest’anno con la propria biblioteca alla giornata dedicata alla lettura il Veneto legge su due temi: l’opera di Giovanni Comisso, noto giornalista e scrittore veneto, a cinquant'anni dalla sua scomparsa e la letteratura di divulgazione scientifica, argomento promosso dall'Associazione Italiana Biblioteche, sezione Veneto, in occasione dei cinquantanni dallo sbarco dell’uomo sulla Luna». Venerdì 27 settembre la maratona comincerà alle 8 del mattino con letture presso i plessi scolastici e il centro per anziani Casa Marani coinvolgendo sia i ragazzi nelle diverse scuole del territorio sia le lettrici volontarie della Biblioteca Comunale. Dalle 9 toccherà gli studenti degli istituti superiori leggere ai ragazzi delle scuole medie a Carità di Villorba nella Barchessa di Villa Giovannina. Mentre alle ore 18 nella Chiesetta della stessa Barchessa, ci sarà l’omaggio a Giovanni Comisso con la lettura di brani scelti.

Vittorio Veneto

Anche Vittorio Veneto sarà fra le protagoniste della terza edizione de «Il Veneto Legge», maratona di lettura promossa dalla Regione e dall’Associazione Italiana Biblioteche, in programma venerdì 27 settembre. Quest’anno, per celebrare i cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, il mezzo secolo dal volo di «Apollo 11» e il cinquantesimo della morte di Giovanni Comisso, la manifestazione sarà dedicata alla lettura di testi riguardanti la scienza e gli autori veneti del Novecento.

«Si tratta di ricorrenze davvero cariche di significato - spiega l’assessore alla cultura Antonella Uliana - per celebrare degnamente le quali, oltre alla maratona di lettura, la nostra biblioteca ha organizzato una vivace serie di iniziative che si svolgeranno durante tutto il week end tra venerdì 27 e domenica 29 settembre. All’evento hanno dato il proprio apporto anche due associazioni culturali cittadine molto attive: Zheneda e Sintesi&Cultura». Ma cosa prevedono in concreto le iniziative in calendario? «La mattina di venerdì - dice l’assessore alla Pubblica Istruzione Antonella Caldart - ospiteremo una decina di classi delle elementari e medie della città; in tutto circa duecento ragazzi, ai quali verrà proposto lo stimolante spettacolo letterario/teatrale "Tutto iniziò con un tremendo botto. Le mirabolanti avventure di Roald Dahl", scritto e interpretato da Simone Carnielli e Carlo Corsini. Altre attività di promozione della lettura sono inoltre organizzate in autonomia dalle singole scuole e dai docenti». «Il programma continuerà nel pomeriggio - prosegue l’assessore Uliana - nel giardino della Biblioteca e nel Parco di Papadopoli, con "Un parco di Storie - Letture in Movimento", Questo particolare appuntamento - dedicato a tutti: bambini, ragazzi ed adulti - è organizzato grazie alla storica collaborazione con gli atleti/letterati della Scuola di Maratona di Vittorio Veneto e alle voci - sempre più suggestive - del Gruppo dei Lettori Volontari della Biblioteca». Il programma proseguirà quindi sabato 28 ottobre ore 16, nella Sala Convegni della Biblioteca, dove si terrà un incontro con il medico e poeta Massimo Neri, autore del volume «La stanza di Miriam», recentemente pubblicato per i tipi della EA Lab. Domenica 29, sempre alle 16, si svolgerà invece un'iniziativa collegata al 270° anniversario della nascita di Lorenzo Da Ponte. La biblioteca ospiterà Lara Fiori e Gaetano Zagra che proporranno la loro pièce dal titolo «Mozart, monologo epistolare di un amore», uno spettacolo teatrale che avrà anche carattere di conferenza multimediale e nel quale la lettura delle lettere dell'illustre salisburghese sarà arricchita da curiosità e riferimenti al suo celebre librettista cenedese. Per gli amanti della lettura è prevista inoltre una gita domenicale con i libri promossa da Il Treno di Bogotà. L’iniziativa, che è stata battezzata «Da Libro a Libro», si svolgerà il 29 mattina, dalle 10 alle 12, con partenza dalla Biblioteca di Ceneda e arrivo in libreria per un pic-nic. In programma una piccola scampagnata letteraria, con escursione in salita fino al Castello del Vescovo e discesa sul versante opposto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si risveglia dal coma e urla il nome della fidanzata morta

  • Pressione sanguigna: come monitorarla a casa

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

Torna su
TrevisoToday è in caricamento