Mario Giordano torna a Treviso per presentare il suo nuovo libro

"L'Italia non è più italiana", questo il titolo provocatorio del nuovo libro del celebre giornalista. L'incontro con il pubblico di Treviso avverrà il 16 marzo alle ore 18.30

Mario Giordano ha 52 anni. Ha scritto sedici libri di inchiesta nei quali si è occupato di denunciare sprechi, pensioni d'oro, privilegi, ovvero sanguisughe, pescecani, spudorati e vampiri. Nel frattempo ha fondato un quotidiano, «La Verità», di cui è orgogliosamente editorialista. È stato anche direttore del TG4, di Tgcom24, del «Giornale», di Videonews e di «Studio Aperto». Attualmente è direttore delle Strategie e dello Sviluppo dell'informazione di Mediaset.

In "L'Italia non è più italiana" descrive con il suo tono pungente e sagace la svendita del Made in Italy allo straniero. «Ogni 48 ore un’azienda italiana cade in mani straniere. Alcuni casi finiscono sui giornali e fanno discutere, ma la maggior parte scivola via nel silenzio. Così, nel silenzio, non abbiamo soltanto perso tutto il made in Italy, i grandi marchi della moda, le aziende alimentari, i settori strategici (dalla chimica alla siderurgia), i servizi e le banche: abbiamo perso il meglio delle nostre piccole aziende, quei gioielli di creatività spesso nati nei sottoscala di provincia e diventati leader mondiali nel loro settore. Erano i nostri veri tesori. Ora non sono più nostri. I nuovi proprietari stranieri non sono quasi mai dei padroni, piuttosto dei predoni. Prendi il marchio e scappa. Prendi i contratti e scappa. Il risultato? L’Italia non è più italiana». È ciò che Mario Giordano ci svela nel suo esplosivo libro-inchiesta: ha girato la Penisola strada per strada, ha visitato borghi e paesi, è entrato nelle fabbriche. E ha scoperto che i predoni stranieri non hanno conquistato solo la nostra economia: hanno conquistato l’intero nostro Paese. Dal castello piemontese del 1200 comprato dalla setta americana della felicità al palazzo della Zecca gestito dai cinesi, dall’isola di Venezia in mano ai turchi ai vigneti della Toscana acquistati dalla multinazionale belga delle piattaforme petrolifere, passando per supermercati, botteghe storiche, alberghi di lusso, case, piazze, ospedali: l’Italia non è più italiana. Per presentare il suo libro, Mario Giordano tornerà a Treviso sabato 16 marzo. L'incontro con l'autore è in programma alle ore 18.30 presso l'aula magna dell'istituto Fermi di Treviso. A moderare l'incontro ci sarà Andrea Vidotti. L'assessore alla Cultura del Comune di Treviso, Lavinia Colonna Preti, porterà i saluti iniziali da parte dell'amministrazione comunale. L'ingresso alla presentazione sarà gratuito. Per info e prenotazioni scrivere una mail a: treviso@libreriagoldoni.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

  • Scontro tra camion e un'auto, gravissima una 55enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento