Pasquetta con le pecore a Fregona: c'è la Festa della tosatura

L’eco della giornata del pastore celebrata a Padova rimbalza sulle Prealpi Trevigiane e la giovane pastora Katy Mastorci, presidente provinciale di Donne Impresa Coldiretti Treviso, si rimbocca le maniche e organizza in collaborazione con la Proloco di Fregona, il Comune e la Banca delle Prealpi e altre associazioni locali, la terza edizione della “Festa della tosatura”. L’appuntamento è per lunedì 22 aprile ad Osigo in località Sas a Pont nella proprietà dell’azienda agricola Vitiotec.

Si inizia con la benedizione del gregge e degli operatori alle ore 10 e si continua con la tosatura dei capi fino a sera. Durante le fasi di lavorazione, c’è la possibilità di fare pic nic, passeggiate con gli alpaca, onoterapia con gli asinelli Sissi, Mattia e Spritz. I più piccoli saranno intrattenuti dalle agritate con i giochi di una volta e potranno partecipare  ai laboratori didattici. «Una prassi necessaria almeno due volte l’anno  – spiega Katy Mastorci -  che diventa occasione di conoscenza per cittadini e tutti coloro che vorranno comprendere il significato della pastorizia attraverso la conoscenza delle abitudini di chi la pratica. Togliere il vello agli ovini è prendersi cura del benessere animale, predisponendo cosi le pecore alla bella stagione e quindi al pascolo estivo – commenta Katy che rassicura che l’effetto è a prova di brivido visto lo strato di lanolina sulla pelle, dotazione naturale e impermeabile per protegge dal freddo, dalla pioggia». Biologa, ex ricercatrice oncologica, Katy Mastorci ora sa tutto di allevamento, di viticoltura e agronomia. Ha lasciato i reparti dell’Ospedale di Aviano per dedicarsi all’agricoltura ed è alla guida delle imprenditrici agricole di Coldiretti Treviso. «Nel novembre scorso abbiamo depositato in Consiglio regionale una proposta di legge per ripristinare le vie dei pascoli e armonizzare l’impatto con le amministrazioni pubbliche causato dal transito del bestiame nei centri urbani – conclude Katy Mastorci – nell’anno in cui il Ministero delle Politiche Agricole ha chiesto all’Unesco di riconoscere la transumanza quale patrimonio immateriale possiamo esprimere anche in Veneto molti contenuti culturali. Per questo è importante condividere con la società questi riti ricchi di saggezza contadina affinchè nulla vada perduto, ma conservato, invece, nella memoria della gente».

Katy Mastorci, 35 anni, di Vittorio Veneto, è responsabile provinciale di Donne Impresa Treviso, il movimento per l’imprenditoria femminile di Coldiretti Treviso. Laureata in Biotecnologie Mediche all’Università degli Studi di Padova, con Dottorato di Ricerca in Scienze e Tecnologie Cliniche. Katy Mastorci ha lavorato per dieci anni nell’ambito della ricerca oncologica presso il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano, e per un periodo anche all’estero. Ora è titolare dell’azienda agricola VitiOviTec, nata nel 2016 con sede a Fregona, un'azienda sia viticola che zootecnica. La neo responsabile di Donne Impresa Treviso infatti, alleva pecore di razza Alpagota per la produzione dell’Agnello dell’Alpago.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Mercatino dell'antiquariato a Portobuffolè

    • Gratis
    • dal 12 maggio al 8 dicembre 2019
    • Portobuffolè
  • “Per non dimenticare”: ecco la mostra con scritti e oggetti di ex internati

    • Gratis
    • dal 13 aprile 2019 al 27 gennaio 2020
    • Museo degli Alpini
  • Visita in cantina - wine tour & tasting

    • dal 1 aprile al 31 dicembre 2019
    • Canevel Spumanti S.p.a.
  • La via dei mulini a Cison di Valmarino

    • 20 ottobre 2019
    • Davanti al Municipio
Torna su
TrevisoToday è in caricamento