Fiera Recam a Montebelluna: 4 giorni dedicati alla casa

MONTEBELLUNA Ancora pochi giorni ed aprirà le porte la sedicesima edizione della Fiera Recam, l’appuntamento del montebellunese dedicato alla casa: dalla costruzione all’arredo passando per gli attuali temi della bioedilizia, recupero edilizio e ristrutturazione. Nei giorni 19-20 e 26-27 settembre i visitatori scopriranno una fiera completamente rinnovata, ricca di nuove proposte e soluzioni originali rivolte al mondo dell’abitare.

Un centinaio di aziende del settore casa, provenienti dall’area trevigiana e non solo, metteranno in mostra le loro abilità artigianali, la loro professionalità e le loro eccellenze. Il visitatore potrà soddisfare ogni sua curiosità ed esigenza in tema di edilizia, home decor ed interior. Dalla progettazione, alla costruzione di edifici prestanti, dalle finiture al complemento d’arredo. Tutto gravita intorno all’edilizia e alla casa in generale, settore che è sempre stato motore pulsante del nostro territorio. Nel corso degli anni la rassegna di Montebelluna ha mantenuto il suo ruolo di evento specialistico e specializzato nelle tematiche della bioedilizia, del risparmio energetico e della sostenibilità, temi su cui ha giocato un ruolo di precorritrice e su cui ha sempre riposto il suo interesse ed investimenti. Già quando la bioedilizia era un argomento solo da manuale di progettisti Recam ne divulgava i contenuti e i principi perché aveva individuato in essa la strada del futuro. Oggi più che mai questi temi sono sentiti e la manifestazione non vuole certo fermarsi qui, vuole continuare ad essere portavoce delle innovazioni e delle questioni che gravitano nel settore.

LE NOVITA’ 2015 La 16^ edizione si propone al pubblico con numerose novità che concorrono a renderla un evento unico nel suo genere nel territorio.

RECAM NEL TERRITORIO - IL COLLEGAMENTO CON IL CENTRO DELLA CITTA’ DI MONTEBELLUNA In riferimento all’avvertita esigenza di collegare la Fiera con il territorio e la realtà cittadina la sede fieristica sarà in collegamento virtuale con il centro città mediante il posizionamento di un videowall in area centrale e di elevato passaggio che trasmetterà le immagini della fiera e diverrà un’ulteriore occasione di visibilità per le aziende partner. Le immagini della fiera scorreranno intervallate da messaggi promozionali combinando così una comunicazione efficace ed innovativa ad un messaggio di informazione e di divulgazione della fiera stessa.

AREA LOFT Un nuovo concept espositivo frutto della sinergia fra numerose aziende che uniranno le loro forze e il meglio dei loro prodotti per creare l’ambientazione di un vero e proprio loft. Il visitatore sarà introdotto nell’”appartamento in fiera” tramite un tunnel buio che avrà lo scopo di avvicinare ad una nuova esperienza e accrescere la sensazione di curiosità nonché condurre l’immaginazione a sfociare in uno scenario reale e possibile. Il tutto, coordinato e studiato da un interior designer affinché il risultato finale sia armonico e contestualizzato. L’intento vuole essere quello di ricreare una casa “reale” superando la difficoltà di immaginare il risultato finale dalla composizione di ogni singolo dettaglio. Il progetto si inserisce all’interno del percorso evolutivo della fiera volto a renderla sempre più coinvolgente, dove il visitatore diviene parte attiva e l’espositore agisce in sinergia con le altre aziende garantendo, come fine ultimo, la migliore fruibilità dell’evento.

LE CONSULENZE GRATUITE Dopo il successo riscosso alla fiera Io Casa di Treviso dello scorso febbraio, si rinnova la collaborazione con Made In Italy Academy. Gli interior designers professionisti saranno a disposizione di tutti i visitatori della fiera per offrire delle consulenze gratuite. Gli interessati potranno portare direttamente in fiera la planimetria della propria abitazione e raccogliere suggerimenti e consigli dagli esperti. Le consulenze, disponibili all’inizio della fiera, saranno occasione per ricercare e quindi approfondire con maggiore precisione le tematiche di interesse con gli espositori presenti in fiera.

CNA Di sicuro interesse è anche la collaborazione avviata con CNA Asolo-Montebelluna-Castelfranco che si sviluppa mediante: § presenza istituzionale di CNA, realtà fortemente inserita nel tessuto economico locale, in collaborazione con Rete EcoInnova e FabLab Castelfranco Veneto; § area condivisa fra le aziende associate per la creazione di uno spazio più interattivo e dinamico e capace di superare i tradizionali principi espositivi; § convegni sui temi del risparmio energetico e dell’efficienza, rivolti sia agli amministratori, che ai visitatori e alle aziende; § workshop incentrati sui temi del fare digitale: arduino, internet delle cose, modellazione, wearable, domotica, schede per la prototipazione elettronica… i temi del fare per la competitività nel domani.

RECAM E LA SCUOLA Non poteva mancare anche per questa edizione il coinvolgimento del mondo della scuola. Si mantiene salda la volontà degli organizzatori di far crescere la collaborazione fra scuola e lavoro così come fatto anche nelle scorse edizioni con l’Istituto Einaudi di Montebelluna. Il progetto ribadisce la fondamentale importanza di legare il mondo della formazione con quello dell’impresa affinché le nozioni apprese sui banchi di scuola non siano avulse dalla realtà. L’edizione 2015 si arricchisce di nuove e importanti collaborazioni: oltre al tradizionale coinvolgimento dell’indirizzo geometri della scuola montebellunese, all’edizione 2015 saranno presenti anche l’indirizzo grafica e comunicazione che eserciteranno le loro abilità direttamente in fiera. Si aggiungono inoltre due ulteriori partnership: l’Istituto Agrario Sartor di Castelfranco Veneto e il CFP di Fonte. Rispettivamente le scuole dimostreranno le soluzioni più inedite in termini di orto-giardino e le innovazioni nella domotica. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Fiere, potrebbe interessarti

I più visti

  • Eco City Lab: la città di mattoncini eco - sostenibile

    • dal 14 dicembre 2019 al 26 gennaio 2020
  • “Per non dimenticare”: ecco la mostra con scritti e oggetti di ex internati

    • Gratis
    • dal 13 aprile 2019 al 27 gennaio 2020
    • Museo degli Alpini
  • Da Segusino a Stramare: escursione tra presepi, natura e leggende

    • 26 gennaio 2020
    • Di fronte alla Chiesa Parrocchiale di Santa Lucia
  • Camminata alla scoperta del Montello, tra natura e memorie di Guerra: il Cimitero inglese

    • 26 gennaio 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento