Villa Margherita festeggia la Giornata Internazionale della Pace

Laboratori creativi, giochi ecologici, shiatsu, capoeira e un concerto nel parco della villa trevigiana, in occasione dell'evento in programma per domenica 22 settembre

Domenica 22 settembre Arte Migrante Treviso e Civico 63 propongono un evento in occasione della Giornata Internazionale della Pace.
La giornata, istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1981, è celebrata il 21 settembre di ogni anno.

Costruire una cultura di pace e di solidarietà, nel pieno rispetto dei diritti umani, è possibile soltanto attraverso il dialogo e la conoscenza dell’altro. I promotori hanno scelto questa ricorrenza per una giornata all’insegna della condivisione e dell’inclusione, in cui riflettere sul valore e sulla dignità di ogni essere umano, mettendosi in gioco in modo creativo. Le attività, completamente gratuite e rivolte ad adulti e bambini, animeranno il parco di Villa Margherita dal pomeriggio fino a sera, con un concerto conclusivo alle 21.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il programma

Dalle 16:30 alle 18:30 “Peace together”nel parco (attività continuative): “Lasciateci giocare in pace!” con i giochi ecologici e artigianali del Ludobus, e il laboratorio creativo Spaventaguerra, proposto dall’associazione Tale, durante il quale si potranno creare simpatici pupazzi utilizzando materiali di riciclo. Inoltre, un gioco a tema pace a cura dello sportello Avvocato di Strada Onlus Treviso, associazione impegnata a difendere i diritti dei più deboli per difendere quelli di tutti, e Rifugiopoli: guida per viaggiatori nell’ombra. Un gioco per attraversare le vicende di chi raggiunge il nostro paese come migrante in cerca di asilo, a cura di Mani Tese Treviso.
Spazio al benessere, con trattamenti dimostrativi gratuiti di shiatsu offerti dagli allievi e operatori della scuola Shiatsu Shintai di Padova, sezione di Treviso (responsabile Anna Bortoletto) e alla scrittura creativa con Ostranenie Pop: ai partecipanti verrà chiesto di scrivere una frase, un pensiero, un sogno, sul tema pace, in seguito verrà creata e letta la narrazione collettiva che include tutti gli scritti raccolti. 
Saranno proposti poi altri due laboratori aperti a grandi e piccini: alle 16:30 Pace Oltremare, in cui i partecipanti si dedicheranno a creare e cantare insieme una canzone, alle 17.30 Teatro StraVagante con gli Aghetti Bruni, che proporranno un’improvvisazione teatrale giocosa, per sorridere insieme. Chi vuole potrà inoltre partecipare alla merenda condivisa nel parco.
Alle 18:30 il parco si riempirà dei ritmi della capoeira grazie a Rueda de Sol, la Scuola di Capoeira del Tao Te Chia (Associazione Internazionale di Arti Marziali), che vede nel gioco della capoeira il punto di partenza per un percorso di esplorazione delle proprie potenzialità fisiche, emozionali e mentali. Le danze saranno accompagnate da percussioni live.
Alle 19 il cerchio di Arte Migrante: condivisioni libere dedicate al tema della pace in ogni forma.
Alle 21 infine, concerto nel parco con i Queen of Saba, duo Astro-Veneziano di musica elettronica composto da Sara Santi alla voce e Lorenzo Battistel al pad elettronico. La loro musica non si presta ad essere etichettata: un sound soft elettronico, beat penetranti, una voce soul femminile, influenze alternative R&B, reggae, hop hop, funky e edm. I Queen of Saba scrivono ballate d'amore r&b e canzoni di protesta per sole percussioni e voce, rappano e urlano, amano la dub e il jazz, e sono pronti a stupire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio all'azienda agricola Vaka Mora: a fuoco 500 balle di fieno

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento