Grapperie aperte: tutto pronto per la quindicesima edizione

Domenica 7 ottobre un programma ampio di visite guidate, degustazioni in abbinamento e tante sorprese. Nella Marca l'appuntamento è alla Distilleria Castagner Roberto Acquaviti di Vazzola

Foto d'archivio

VAZZOLA Caffè e grappa, due abitudini da fine pasto tipicamente italiane, un binomio che invita a godere del lato slow della vita quotidiana, due elementi che conducono alla condivisione di momenti, di spazi, di gusti e di socialità.

A questo abbinamento esclusivo e intrigante, l’Istituto Nazionale Grappa ha scelto di dedicare la quindicesima giornata di Grapperie Aperte, la manifestazione che ogni anno coinvolge distillerie di tutta Italia con una apertura straordinaria degli impianti, visitabili dal pubblico. L’appuntamento per l’edizione 2018 è domenica 7 ottobre dalle 10 alle 18: appuntamento ormai immancabile per gli appassionati, rappresenta una delle migliori espressioni di turismo esperienziale enogastronomico che ogni anno cresce nel coinvolgimento e nei numeri. Sei le regioni interessate, tra cui il Veneto, presente con quattro distillerie, di cui ben tre nella provincia di Vicenza e una in provincia di Treviso. Si tratta della Fratelli Brunello di Montegalda, che aprirà le porte ai propri ospiti accompagnandoli nel tour dell’azienda, dalla distilleria ai magazzini di stoccaggio e invecchiamento, fino al reparto e imbottigliamento dove si potranno seguire le ultime fasi che portano al prodotto finito, dopodiché sono previste degustazioni di distillati con sfiziosi abbinamenti a base di caffè e la presentazione delle novità di produzione. Sempre nel vicentino, la Distilleria Li.Di.A. a Villaga, presso la quale si potranno effettuare visite agli impianti in funzione con illustrazione del processo produttivo e degustare grappe diverse in abbinamento a caffè e altri prodotti agroalimentari del territorio a km zero. E la Distilleria Poli a Schiavon, che per la giornata di Grapperie Aperte propone visite agli impianti in funzione con l’antico alambicco a vapore e al Museo della Grappa, dove è conservata la più ampia collezione italiana di grappe storiche – 2500 bottiglie provenienti da 700 distillerie diverse – oltre alle degustazioni con sfiziosi abbinamenti enogastronomici. E’ invece in provincia di Treviso la quarta distilleria aperta, ovvero Castagner Roberto Acquaviti, che oltre alle visite agli impianti di produzione offre degustazioni di distillati e cocktail e un torneo di burraco. Situata in Via Bosco 43, a Visnà di Vazzola la distilleria sarà l'unica in tutta la Marca ad aderire all'iniziativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quello della grappa con il caffè è un abbinamento da gustare ma anche da immortalare, da raccontare attraverso le immagini postate sui social che si intersecano fino a formare una storia nella storia. Perché anche in questa occasione l’Istituto Nazionale Grappa rinnova l’invito a partecipare al contest fotografico su Facebook e Instagram legato alla manifestazione. Il tema su cui verterà il contest è appunto l’abbinamento tra grappa e caffè, inteso nella sua accezione più ampia. I partecipanti potranno scattare foto a personaggi significativi del mondo della distillazione, a strumenti di lavoro, agli impianti di produzione o alle barricaie, all’abbinamento proposto o semplicemente alle occasioni di consumo, con richiami al legame tra distilleria, territorio ed emozioni. Per partecipare sarà sufficiente pubblicare la foto sui già citati social network utilizzando l’hashtag #nomegrapperia accanto a #grapperieaperte2018. Il migliore scatto sarà premiato con la pubblicazione della foto a corredo della comunicazione ufficiale dell’Istituto Nazionale Grappa – con citazione dei credit dell’autore che diventerà in questo modo testimonial in prima persona della giornata e della cultura della grappa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Bimba di due anni uccisa da un tumore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento