Incontro con Carlo Petrini - Un'agenda per la terra

L’anidride carbonica (CO2) che si accumula nell’atmosfera è la principale responsabile del cosiddetto “effetto serra” e, quindi, dell’innalzamento della temperatura del pianeta. Dall’inizio della seconda rivoluzione industriale (quella basata su elettricità e chimica), le attività umane hanno causato l’aumento della concentrazione media annuale di CO2: è la concentrazione senz’altro più alta degli ultimi 800 mila anni. Dall’innalzamento della temperatura derivano i problemi che affliggono oggi il pianeta: per questo è giusto parlare di crisi climatica.

Carlo Petrini fa quindi un appello a piantare 60 milioni di alberi in Italia entro il 2020. L'appuntamento è per sabato 12 ottobre ore 18.00 presso la chiesa di San Teonisto per l'incontro organizzato in collaborazione con Comunità Laudato Sì Treviso-Africa, Associazione Officine Aperte e Fondazione Benetton.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Classico e Universo, due grandi temi per i venerdì della cultura della Fondazione Cassamarca

    • Gratis
    • dal 31 January al 5 June 2020
    • Casa dei Carraresi – Sala Convegni

I più visti

  • Montebelluna dedica una mostra a Thomas Edison: «L'uomo che inventò il futuro»

    • dal 17 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Meve
  • Film a soli 3 euro dopo lo shopping: l'idea del Multisala Corso

    • dal 28 ottobre 2019 al 30 giugno 2020
    • Multisala Corso Treviso
  • A Oderzo una mostra con 50 corredi ritrovati negli scavi dell'antica necropoli romana

    • dal 23 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Museo archeologico Eno Bellis
  • Pillole di bon ton sul web con l'imprenditrice Giuliamaria Dotto Pagnossin

    • Gratis
    • dal 27 marzo al 31 luglio 2020
    • ogni venerdì nei canali ufficiali dell’agenzia di eventi (basterà digitare @giuliamariadotto su Youtube, Facebook o Instagram)
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento