Reflex blue: l'architettura di clinica-urbana fotografata da Mattia Balsamini

Nella stanza un volume seziona trasversalmente lo spazio. Verso l'ingresso, sul lato dipinto a smalto reflex blue, alcuni fori invitano a guardare all'interno. Immagini di dettagli architettonici appaiono nella cavità: elementi strutturali e di arredo, connessioni e distacchi fra superfici in legno, laminato, calcestruzzo, lamiera nera, pietra. Negli scatti di Mattia Balsamini, sempre addosso alle cose, disimpariamo la nostra esperienza visiva. Non si è certi di riconoscere il punto di vista, le dimensioni sono alterate, i riferimenti contestuali si perdono. La vista precipita nell'oggetto delle immagini che, astratto nella luce fredda, emerge dal fondo scuro con una nuova identità. La macchina fotografica congela lo sguardo dell'architetto: osservare è progettare. Ritrae lo sguardo analitico che scandaglia e registra le cose, i tragitti dell'occhio decentrato incline a fissare ciò che l'occhio nudo trascura, lo sguardo che attraversa lo spazio e i suoi diaframmi traguardando il progetto. Ritrae la materia senziente di cui è fatta l'architettura, la materia che, al di là del foro, sembra a sua volta osservare noi. Sul lato opposto alla superficie blu, raggiungibile attraverso due passaggi laterali, questa macchina per la visione prende corpo e spessore. Logiche strutturali e apparati tecnici si rivelano mettendo in scena il processo costruttivo, rovesciando nuovamente lo sguardo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • “Per non dimenticare”: ecco la mostra con scritti e oggetti di ex internati

    • Gratis
    • dal 13 aprile 2019 al 27 gennaio 2020
    • Museo degli Alpini
  • L'Industrial Art sbarca nella Marca con Salvatore Indriolo e Debora Fior

    • dal 14 settembre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Museo Casa Gaia da Camino (2° piano)
  • Montebelluna dedica una mostra a Thomas Edison: «L'uomo che inventò il futuro»

    • dal 17 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Meve

I più visti

  • Mercatino dell'antiquariato a Portobuffolè

    • Gratis
    • dal 12 maggio al 8 dicembre 2019
    • Portobuffolè
  • “Per non dimenticare”: ecco la mostra con scritti e oggetti di ex internati

    • Gratis
    • dal 13 aprile 2019 al 27 gennaio 2020
    • Museo degli Alpini
  • A Follina al via "Colori d'inverno" con i Mercatino di Natale

    • Gratis
    • dal 30 novembre al 8 dicembre 2019
    • centro città
  • Coin accende l'albero di Natale nel cuore di Treviso

    • Gratis
    • 8 dicembre 2019
    • Piazza dei Signori - Natale Incantato 2019
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento