Sarmede per le scuole: 100 eventi, 40 giorni, oltre tremila ragazzi

Fino al 21 dicembre, ogni giorno a Sarmede attesi bambini e ragazzi dai 3 ai 18 anni da tutto il Veneto e il Friuli Venezia Giulia. Proseguono con successo gli eventi rivolti alle scuole

Hanno preso il via lunedì 29 ottobre a Sarmede le iniziative che la Pro Loco, nell’ambito di “Sarmede il paese delle fiabe”, dedica ad alunni e studenti. Giungono così alla trentunesima edizione i laboratori di “Fanta-Scienza” e la rassegna “La scuola va a teatro”, a cui si abbina il progetto di visita guidata del Paese delle Fiabe “Affreschi incantati”. Fino al 21 dicembre, 40 giorni scanditi da un centinaio di eventi che porteranno a Sarmede oltre tremila bambini e ragazzi, dai 3 ai 18 anni, dall’asilo alle superiori. «Sarmede il paese delle fiabe da 31 anni è anche iniziative per le scuole – ricorda Danny Masutti, direttore artistico della rassegna –. E anche quest’anno, abbiamo pensato a spettacoli teatrali e a laboratori che si legano con l’attività didattica. Abbiamo già oltre tremila prenotazioni per la rassegna “La scuola va a teatro” e oltre mille per “Fanta-Scienza”, numeri che sono in linea con quelli dello scorso anno, e le prenotazioni sono ancora aperte. Avremo ragazzi da tutto il Veneto, con buona adesione dalle scuole delle provincie di Treviso e di Venezia, oltre che dal vicino Friuli Venezia Giulia».

FANTA-SCIENZA 

Sei i laboratori di Fanta-Scienza proposti quest’anno. Due per le scuole dell’infanzia (Il drago musicista e Piacere, cartoccio!), due per le primarie (Ti “mostro” la faccia e Nel paese delle fiabe) e due per le scuole secondarie (Paesaggi di ombre e colori e L’architetto dei sogni). I laboratori, partiti oggi, si terranno fino al 21 dicembre. Sono condotti da Contagio creativo, Lo zaino del fare, La mucca gialla e da Maura Nadalin e sono ospitati nell’Officina delle idee, aperta lo scorso anno dalla Pro Loco. «Grazie ad un lavoro di rinnovamento e venendo incontro alle esigenze delle scuole, quest’anno per la prima volta proponiamo tutti e sei i laboratori ad ogni turno – prosegue Masutti -. Esperti di manipolazione, creazione e animazione coinvolgeranno con competenza e passione i gruppi».

LA SCUOLA VA A TEATRO

La rassegna teatrale si aprirà il 7 novembre e andrà avanti fino al 21 dicembre. A cartellone spettacoli anche in lingua inglese, tedesca e spagnola, i più richiesti dalle scuole. Si va da storie per bambini dai 3 anni in su come “L’albero del pepe” a “Zuppa di sasso”, a spettacoli per i ragazzi delle superiori che trattano anche temi di attualità come “Brexit” (in lingua inglese), per narrare il referendum del 23 giugno 2016 in Gran Bretagna e il dibattito tra un padre ed un figlio su cosa per loro significhi veramente britannico ed europeo. 19 gli spettacoli in programma: c’è “Hamlet” in lingua inglese, “Shut up” in tedesco sul tema dell’adolescenza ed “Entremeses” in spagnolo. Per i più piccoli spettacoli su ambiente ed educazione alimentare, come “L’isola che non c’è… adesso c’è” e “Storie da mangiare”.

AFFRESCHI INCANTATI e MOSTRA FOTOGRAFICA

Per le scuole, inoltre, tutti i giorni previa prenotazione c’è la possibilità di visitare il paese delle fiabe ed i suoi affreschi, per scoprire le narrazioni delle immagini dipinte sulle facciate delle case. Inoltre è possibile visitare la mostra fotografica “Artisti di strada”: una quarantina di scatti del fotografo coneglianese Max Bedendi che propongono un viaggio tra giocolieri, acrobati e musicisti di strada che si sono esibiti alle Fiere del Teatro negli ultimi dieci anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento