Vacanze dell'anima: a Montebelluna arrivano Kristian Ghedina e Marzio Bruseghin

Si parlerà di moda, sport, cibo e tradizioni e si esalteranno le qualità della provincia dalle produzioni locali alle creazioni stilistiche trevigiane. Al via l'ottava edizione

MONTEBELLUNA Avrà luogo questo fine settimana l’ottava edizione del festival che, promosso da Confartigianato AsoloMontebelluna, ha permesso a noti volti della cultura italiana di scoprire le bellezze dei territori della marca, dando la giusta rilevanza anche ai luoghi che, meno conosciuti a livello turistico, riservano invece un’incredibile bellezza e maestosità.

Lo sport sarà un punto fondamentale del progetto realizzato per quest’anno: mettere in primo piano l’abilità e professionalità di personaggi sportivi che, partiti dalla provincia di Treviso, sono riusciti ad essere orgoglio di una nazione intera e risaltare la capacità produttiva ed imprenditoriale di professionisti che, dal nostro territorio, promuovono e commerciano prodotti ormai richiesti a livello internazionale, è uno degli obbiettivi di Confartigianato AM. A raccontare come la disobbedienza, tema centrale di questa nuova edizione, sia diventata una fonte di crescita e successo nella professione sportiva e aziendale, domenica 30 Luglio alle 21.00 in Piazza Dall’Armi a Montebelluna Marzio Bruseghin, nativo di Conegliano e orgoglio ciclistico arrivato terzo al Giro d'Italia 2008 e Kristian Ghedina, l’ampezzano discesista più vittorioso nella storia della Coppa del Mondo di sci alpino nonché uno dei migliori specialisti degli anni novanta. Assieme a loro, i rappresentanti di importanti realtà sportive territoriali come Paolo Bettio, responsabile marketing di Umana Reyer – Basket Venezia Mestre, la principale società di pallacanestro della città lagunare oggi tornata giocatrice ai massimi livelli dopo una lunga battaglia legale tramite la quale le è stato riconosciuto il diritto di partecipare al campionato di Serie A, Patrizio Bof, presidente dell’ Associazione dello Sportsystem e dell’imprenditoria del Montebellunese e dell’Asolano, supporter di iniziative che contribuiscono allo sviluppo della cultura imprenditoriale e produttiva tramite pratiche sportive connesse alla valorizzazione dei prodotti delle aziende territoriali, Marco Signorelli, fondatore di 221e, realtà che sviluppa sistemi di sensori che permettono di interpretare il mondo esterno e di eseguire azioni programmate non unicamente nel settore dello sport ma anche in quello medicale e di sicurezza e Alvise e Lino De Bortoli, figlio e uno dei fondatori di Inpros, l’azienda specializzata nella fornitura di prodotti e soluzioni complete per le diverse applicazioni dell’iniezione di materie plastiche, attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative.

Importanti anche quest’anno le collaborazioni che, in linea con il festival, rendono quest’ultimo fonte di cooperazione e lavoro, integrando in un’unica sfera diverse realtà professionali. A ribadire l’importanza del progetto, collaborazioni con importanti ambiti settoriali, prima di tutti Slow Food, che permetterà agli ospiti delle serate (ricordiamo l’ingresso gratuito per tutte le serate – sabato offerta libera) di poter assaporare le bellezze del territorio, oltre che osservarle. Il festival culturale promosso da uno degli enti territoriali che, più di tutti, vuole esaltare il potenziale delle diverse figure che animano il nostro territorio, mira prima di tutto a questo: diffondere la cultura ed esaltare la bellezza del nostro operato naturale e non. Molte volte sottovalutiamo le bellezze delle nostre terre, guardiamo al di fuori dei nostri confini senza mai accorgerci che spesso quello che c’è all’interno può riservare notevoli meraviglie da scoprire. 3500 i partecipanti alla scorsa edizione di Vacanze dell’Anima che ha visto come ospiti importanti volti della storia italiana culturale come Christian Greco, Philippe Daverio e Umberto Galimberti. Assieme a loro nelle precedenti edizioni anche Simone Moro, Roberto Vecchioni e molti altri personaggi che hanno potuto dialogare con il popolo trevigiano in un paesaggio palcoscenico che ha introdotto loro quello che la nostra provincia è capace di preservare ed esaltare, non solamente a livello culturale ma anche naturale. Ogni edizione affronta un nuovo tema, pur sempre correlato all’attualità politico – sociale dei nostri giorni. Quest’anno a parlare di disobbedienza sotto diversi aspetti Jacopo Fò, venerdì 28 a Maser in un dialogo conferenza che anticiperà una sfilata di moda con le collezioni di abiti prodotti dalle aziende del territorio trevigiano, Eugenio Finardi, sabato 29 in Monte Tomba – Cavaso del Tomba in un dialogo alternato da live performance per i suoi “40 anni di musica ribelle” nella cornice naturale del monte e Igor Sibaldi, che durante tutta la domenica 30 Luglio a Montebelluna affronterà la disobbedienza con gli iscritti al workshop a pagamento della mattina (iscrizioni su https://workshopsibaldi.eventbrite.it ) e con i presenti all’evento gratutito della sera, dove la principale piazza del comune, Piazza Dall’Armi, si trasformerà per l’occasione in un campo di dibattito sportivo, ospitando orgogli trevigiani della nostra nazione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Video

    Un cantiere da 600 giorni per Santa Bona Vecchia: via più larga e tombinata

  • Cronaca

    Attività antisindacale: la Cisl denuncia Contarina

  • Cronaca

    Contarina contrattacca: "Problemi mai emersi e nessuna comunicazione di agitazione"

  • Cronaca

    Decine di lavoratori in nero al ristorante: maxi-multa da 250 mila euro

I più letti della settimana

  • Legato al letto e sodomizzato con un palo di ferro: 15enne vittima del "branco"

  • Si schianta con la moto contro un carro-attrezzi, muore un 18enne

  • Tumore fulminante al cervello: Zero Branco piange il 49enne Marco Furlan

  • Schianto tra due auto a Colfrancui, mezzo si incendia: tre feriti

  • Suicida a 13 anni atleta del Mogliano rugby, società in lutto

  • Perde il controllo dell'auto e finisce fuori strada: automobilista ricoverato in ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento