Rumatera live @New Age Club

Ancora una volta i Rumatera scelgono il new age di Roncade per presentare in anteprima il loro ultimo disco! un’occasione imperdibile per ascoltare tutti i pezzi del nuovo lavoro e tutti i grandi classici della band Veneta più famosa d’Italia! I Rumatera nascono nell'estate del 2007 dall'idea di Daniele Russo, Giorgio Gozzo, Luca Perin e Giovanni Gatto con l'intento di dar vita ad una band che portasse in musica la vita dei "tosi de campagna" intesi come i ragazzi che hanno mantenuto una mentalità ed uno stile sinceri non condizionati dallo stile dominante. Da allora sono passati più di 300 live (con oltre 20mila spettatori all'Home Festival di Treviso nel 2013) e sei album Rumatera (2008), My Crew (2009), 71 Gradi (2010), La Grande V (2011), Xente Molesta (2012) e Awanti coi ammicci (2014).

Con il primo disco Rumatera (2008) ad essere migliaia i ragazzi e ragazze che vanno a sentire la nuova band che fa punk californiano in dialetto veneziano e che ha come punto fermo della loro narrazione musicale la vita di provincia (Cazzago di Pianiga, è un paese del Veneziano). Dopo la pubblicazione del loro primo disco, un vero successo popolare, comincia la collaborazione dei Rumatera con marchi street wear Circa e Insight. Nell'ottobre del 2008 i Rumatera girano il video della canzone "Picinin" cover rivisitata dei Pitura Freska, con la collaborazione di Marco "Furio" Forieri membro della formazione originale della band reggae veneziana. Le canzoni dei Rumatera nascono in dialetto veneto perché è la lingua parlata tutti i giorni dai ragazzi della regione (è il corrispondente dello "slang" del quartiere usato dalle band americane) e contribuisce a rendere più vero e credibile il messaggio dei Rumatera sia in Veneto che fuori dai confini regionali. L'anno successivo i Rumatera esportano il loro messaggio negli Stati Uniti con una versione in inglese del loro primo disco, My crew.

Da gennaio ad aprile 2010 va in onda su Telecittà (emittente regionale veneta) la trasmissione "Tosi de campagna" ideata e condotta da Daniele Russo, dedicata alla scena musicale underground del Veneto. La trasmissione ha riscosso un grandissimo successo di pubblico e verrà riproposta anche via satellite. Ad aprile 2010 i Rumatera finiscono di registrare il loro secondo album 71 gradi, nel quale il punk incontra anche l'hard rock e scopre la leggerezza delle ballate come Sol bareoto del mas-cio. Tra le collaborazioni anche quella con il "signore del liscio" Gianni Dego. Il 13 maggio 2010 i Rumatera presentano in anteprima il loro nuovo disco in diretta nazionale all'interno della trasmissione radiofonica "Chiamate Roma triuno triuno" condotta dal Trio Medusa su Radio Deejay. È proprio il Trio Medusa a richiedere dei jingles ai Rumatera da usare durante la trasmissione, messi in onda regolarmente tutti i giorni. Non solo musica per i Rumatera, in aprile nasce l'associazione culturale "Tosi de campagna" promotrice di moltissime iniziative legate all'attività e alla "missione" dei Rumatera. In maggio i Rumatera stampano il loro primo dvd live dal titolo "Attenzione col fagiano". Il video documenta due concerti registrati durante il tour invernale 2008/2009 al New Age di Roncade (Treviso) e a La Gabbia music club di San Giorgio in Bosco (Padova), due tra i più importanti club del Veneto. Nella sezione backstage sono raccolte le immagini del tour estivo 2009 con immagini anche dagli show in Piemonte e Valle d'Aosta.

Il 2 agosto viene girato il video di Assa predare i pin floi, singolo estratto dall'album 71 Gradi che vede dietro la videocamera il regista Stefano Bertelli e che entra in rotazione su Rock TV. Dopo una lunghissima tournée il 19 dicembre 2010 i Rumatera sono ospiti a Radio Deejay, come band live, nelle prime 6 ore di programmazione dello "Zozzoni Day" maratona radiofonica di beneficenza, della durata di 24 ore, condotta dal Trio Medusa in collaborazione con vari speaker di Radio Deejay. Nel gennaio 2011 i Rumatera entrano nel roster di Virus Concerti, oggi diventata BPM Concerti. Ad aprile 2011 esce il nuovo disco La grande V nel quale u suoni spaziano da un primo approccio all'elettronica (La grande V) al ritorno del punk surf (Vergognosa) addomesticato anche alla melodia (Mi piace la foca cantata assieme a Gianni Drudi), senza tralasciare l'hardcore di stampo newyorkese (Tosi come mi). A settembre la band viene selezionata per rappresentare l'Italia al prestigioso festival internazionale ENVOL ET MACADAM di Quebec city in Canada. I concerti sono veramente tanti per tutto l'anno, con due tournée diverse indoor ed estive che portano la band, nella primavera 2012, a partire per il mitico Sonic Ranch di El Paso in Texas dove registra, mixa e masterizza Xente Moesta. L'album, più maturo e con arrangiamenti maggiormente elaborati, ha un suono propriamente "Rumatera": si continua la sperimentazione elettronica affiancata dal ritorno delle ballad (Xo pa a Moinea). Perla tournée legata al disco i concerti saranno 116 tra l'aprile 2012 e il dicembre 2013, arrivando a suonare a Roma e Milano. Nel maggio 2014 esce Awanti coi ammicci, lanciato in un live sold out al New Age di Roncade, Treviso.

Un album diviso in due, ma con la medesima voglia di fare festa: nel primo cd le canzoni più "Rumatera sound classic" e nel secondo disco quelle più marcatamente elettroniche. Il brano Venenglish è stato prodotto dal maestro della dance Gigi Barocco, e il primo video del disco è Kilometro 01, è girato nel locale cult omonimo luogo di ritrovo dei Rumatera. Nell' agosto 2014 la band si esibisce al prestigioso Sziget Festival di Budapest. Alla fine dell' "Awanti coi ammmicci tour" a settembre 2015 Rocky Gio lascia la band. Bullo, Gosso e Sciukka si trasferiscono a Los Angeles - California per trovare un nuovo chitarrista. Nasce una trasmissione televisiva chiamata THE ITALIAN DREAM, un talent/reality dove i tre ragazzi Veneti capovolgono l'idea del sogno americano facendolo diventare sogno italiano.In un'intervista la band riassume il concept con questa frase "Praticamente siamo andati a Los Angeles, culla del rock'n'roll mondiale, e abbiamo detto ai chitarristi :" Vuoi fare la rockstar? Vieni con noi a Cazzago di Pianiga". La trasmissione, fatta in collaborazione con Aperol Spritz, vedeva i vari concorrenti alle prese con delle prove di attitude Italiana, dovevano infatti saper fare la pasta, lo spritz, parlare con un partner italiano ecc.. Da Maggio a settembre il vincitore dello show prenderà parte al nuovo tour. Al momento la band ha all'attivo più di 400 concerti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Montebelluna dedica una mostra a Thomas Edison: «L'uomo che inventò il futuro»

    • dal 17 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Meve
  • Film a soli 3 euro dopo lo shopping: l'idea del Multisala Corso

    • dal 28 ottobre 2019 al 30 giugno 2020
    • Multisala Corso Treviso
  • Riparte "Una fetta di teatro": spettacoli per bambini e famiglie a Treviso

    • dal 20 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Alcuni Teatro Sant'Anna
  • A Oderzo una mostra con 50 corredi ritrovati negli scavi dell'antica necropoli romana

    • dal 23 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Museo archeologico Eno Bellis
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento