Al teatro Sant'Anna lo spettacolo evento per i 100 anni di Gianni Rodari

La compagnia trentina Teatro delle Quisquile va in scena domenica 27 ottobre alle 16.30 al Teatro Alcuni Sant’Anna con “Storie di Gianni”, uno spettacolo di e con Massimo Lazzeri tratto dalle “Favole al telefono” di Rodari, che hanno incantato generazioni di bambini e che rimangono sempre piene di appeal e di fascino.

Ecco Tonino che non ha fatto i compiti e desidera diventare invisibile o Martino che vuole sapere dove porta quella strada che tutti dicono non vada in nessun posto. Quelle narrate da Rodari – e portate in scena dal Teatro delle Quisquilie – sono storie semplici che fanno sorridere e meravigliano ancora. Sono passati più di 50 anni dalla prima pubblicazione di “Favole al telefono”, raccolta di racconti pieni di inventiva e di colpi di scena, frutto di quella “fantasia” che Gianni Rodari trattava quasi come un muscolo da allenare o, meglio, che metteva sullo stesso piano della grammatica, che impone regole da imparare, ma che in questo caso si possono trasgredire, personalizzare, inventare e reinventare. Questi racconti hanno incantato letteralmente generazioni di bambini, sono ormai dei classici e, come scrive Italo Calvino, “Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire”, e ancora “D'un classico, ogni rilettura è una lettura di scoperta come la prima”. Non deve dunque stupire che i bambini di oggi rimangano incantati leggendo e ascoltando queste “favole”, perché, malgrado internet e la televisione, potranno sempre immedesimarsi in Tonino, che non aveva fatto i compiti e desiderava diventare invisibile, o in Martino, che voleva sapere dove portasse quella strada che tutti dicevano che non andava in nessun posto. No, non è possibile privare i bambini della curiosità e della capacità di meravigliarsi. E sì, basta davvero poco per suscitare un sorriso e per farli rimanere a bocca aperta. Per ragioni organizzative lo spettacolo dedicato a Rodari sostiuisce “L’ultimo T-Rex era un bullo” previsto da cartellone. Domenica 31 ottobre la rassegna “Una fetta di teatro” continua con la festa di Halloween a Teatro e lo spettacolo “Il giardino stregato di Maga Cornacchia” con Fata Corolla e Fata Valeriana.

Costi e biglietti

Ingresso 5,50 euro. Tessera valida per 5 entrate a 25 euro o 10 entrate 45 euro (le entrate si possono usare anche nello stesso giorno, sia per gli spettacoli che per le proiezioni in programma). I bambini sotto i 3 anni entrano gratis. La biglietteria è aperta da lunedì a venerdì dalle 15 alle 18,30; domenica 10-12 e 15-17,30. Info: 0422.421142 teatro@alcuni.it | www.teatrosantanna.it.

*** Formula per le famiglie “Parco+Teatro”
Ogni domenica pomeriggio a soli 11 euro è possibile visitare uno dei percorsi del Parco degli Alberi Parlanti e successivamente assistere allo spettacolo in programma. Per prenotazioni: 0422.694046. L’attività del Teatro Sant’Anna, gestito da Gli Alcuni, è realizzata con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione del Veneto

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Riparte "Una fetta di teatro": spettacoli per bambini e famiglie a Treviso

    • dal 20 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Alcuni Teatro Sant'Anna
  • Maserada sul palco 2020: una rassegna teatrale lunga tre mesi

    • dal 18 gennaio al 7 marzo 2020
    • Auditorium Don E. Vidotto
  • Al Teatro Comunale lo spettacolo “Profumo di Camelie nel cuore di Verdi e Dumas” per sostenere la ricerca sulle malattie rare

    • 28 gennaio 2020
    • Teatro Mario Del Monaco

I più visti

  • Eco City Lab: la città di mattoncini eco - sostenibile

    • dal 14 dicembre 2019 al 26 gennaio 2020
  • “Per non dimenticare”: ecco la mostra con scritti e oggetti di ex internati

    • Gratis
    • dal 13 aprile 2019 al 27 gennaio 2020
    • Museo degli Alpini
  • Camminata alla scoperta del Montello, tra natura e memorie di Guerra: il Cimitero inglese

    • 26 gennaio 2020
  • Da Segusino a Stramare: escursione tra presepi, natura e leggende

    • 26 gennaio 2020
    • Di fronte alla Chiesa Parrocchiale di Santa Lucia
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento