Giornata della memoria e del ricordo, tutti gli eventi in programma

Mercoledì 5 febbraio, nella sala Verde di Palazzo Rinaldi, la conferenza “Shoah, totalitarismi, foibe” a cura di Filippo Focardi, docente del Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali dell’Università di Padova

In occasione del Giorno della Memoria (27 gennaio), commemorazione delle vittime dell'Olocausto e il Giorno del Ricordo (10 febbraio), istituito in memoria dei morti nell’eccidio delle Foibe, il Comune di Treviso ha organizzato una serie di eventi per informare e sensibilizzare la cittadinanza. Il 23 gennaio, nella Sala Verde di Palazzo Rinaldi, alle 17, verrà proiettato il filmato “Possa il tuo ricordo essere amore”, storia di Ovidia Baruch - deportato con la sua famiglia dalla Grecia ad Auschwitz –, appuntamento a cura dell’associazione “A light for hope, una luce di speranza Onlus”. Il 27 gennaio, Giorno della Memoria, alle 9, verrà deposta dal sindaco Mario Conte una corona di fiori sulla Lapide della Caserma Luigi Cadorin, area che fu luogo di internamento per civili sloveni e croati. Alla sera, all’auditorium Stefanini (alle 20.45), si terrà invece il Concerto per la Memoria a cura della Banda Cittadina “D. Visentin”. Martedì 28 gennaio è in programma, sempre all’Auditorium Stefanini (alle 17.30), l’evento “Riflessioni sulla Memoria di Silvia Pascale”, con l’accompagnamento musicale degli studenti della scuola media Stefanini.

Al Museo Bailo, invece, si terrà la presentazione del libro a cura di Erika Lorenzon “Lo sguardo lontano. L’Italia della Seconda guerra mondiale nella memoria dei prigionieri di guerra”: l’evento è in programma il 29 gennaio alle 16.30. Mercoledì 5 febbraio, nella sala Verde di Palazzo Rinaldi, avrà luogo la conferenza “Shoah, totalitarismi, foibe” a cura di Filippo Focardi, docente del Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali dell’Università di Padova.

Il 10 febbraio, Giorno del Ricordo, a Palazzo Rinaldi verrà proiettato il film “La Città Dolente”, film drammatico del 1949 sull’esodo istriano di Mario Bonnard. La seconda proiezione si terrà all’auditorium Stefanini alle 19. Si proseguirà il 15 febbraio, nella Biblioteca Zanzotto (ore 16.30) con la conferenza “Gli esuli giuliano dalmati a Treviso”, a cura di Amerigo Manesso (Istresco). Il programma si concluderà il 20 febbraio (alle 16.30) a Palazzo Rinaldi con la presentazione del Libro “Maria Peschle e il suo giardino di vetro” a cura di Piero Tarticchio dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è la prima vittima a Treviso: è una donna di 75 anni

  • Lascia un biglietto d'addio poi si toglie la vita a soli 39 anni

  • Malore fatale al lavoro: padre di due bambini muore a 31 anni

  • Trovata morta nella culla a soli 5 mesi: addio alla piccola Azzurra

  • Operaio con febbre alta: «Ero a Vo'». Dipendenti tutti a casa alla "Breton"

  • Coronavirus a Treviso, 12 persone positive al tampone: scatta l'isolamento

Torna su
TrevisoToday è in caricamento