A Treviso la mostra "Trio aperto"

Francesca Cataldi di Roma, Marjan Habibian di Teheran, Walter Kratner di Weiz (Austria).

Tre culture diverse, Tre generazioni a confronto, Tre artisti legati dalla capacità di rendere concreto una realtà sociale e quotidiana.

Francesca Cataldi (Italia)
Francesca Cataldi getta da sempre uno sguardo sul mondo alla ricerca delle tracce che l’uomo ha lasciato. Non ama l’azione ma la riflessione, non ama l’evento in atto ma ciò che ne rimane. La attira il ricordo intrappolato all'interno dell’elemento: i ferri sono arrugginiti, gli edifici sono abbandonati, le carte consunte…

Marjan Habibian (Iran)
Le opere della pittrice iraniana esplorano la relazione tra arte e vita. Pittura e disegno sono per lei una rivendicazione del quotidiano, della poetica del privato, del paesaggio interiore, di scelte documentarie non convenzionali.

Walter Kratner (Austria) ha creato una serie di immagini per dare vita ad una memoria che non c’è più.
Foto di oggetti (vecchi e decontestualizzati), foto di modelli plastici (composti di cartone, terra, tessuti…), disegni (semi graffiati ed oscurati), immagini d’archivio… raccontano una storia la cui verità è aleatoria perché la verità vera è svanita nel nulla.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • “Per non dimenticare”: ecco la mostra con scritti e oggetti di ex internati

    • Gratis
    • dal 13 aprile 2019 al 27 gennaio 2020
    • Museo degli Alpini
  • Visita in cantina - wine tour & tasting

    • dal 1 aprile al 31 dicembre 2019
    • Canevel Spumanti S.p.a.
  • Cenone di Capodanno al ristorante Al Catello di Conegliano

    • 31 dicembre 2019
    • Ristorante al Castello di Conegliano
  • L'Industrial Art sbarca nella Marca con Salvatore Indriolo e Debora Fior

    • dal 14 settembre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Museo Casa Gaia da Camino (2° piano)
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento