Smart working: come rimanere motivati, lavorando da casa

Consigli per mantenere alta la concentrazione sul lavoro

Il passaggio dalla vita in ufficio a un lavoro “domestico”, non è stato un passaggio così semplice, anche per chi lo smart working lo ha già provato. In effetti, essere motivati e permanere in questa condizione in modo costante e proattivo, soprattutto quando sei a pochi passi dal letto o dal frigo e da mille altre distrazioni, dalle quali prima si era ben lontani.

Le distrazioni domestiche dal lavoro abbondano dunque e la tua etica del lavoro potrebbe essere compromessa, influenzandone la quantità e qualità. Va bene godere di alcune distrazioni benigne, come ascolta della musica, ma indugiare e peggio, assumere un atteggiamento svogliato, sentendosi in grado di poter rimandare il lavoro a dopo o al domani, perché sempre a disposizione perché si possa portare a termine, potrebbe influire fortemente sul “domani lavorativo, a livello professionale. Corri ai ripari e cogli questi suggerimenti, che aiutano a non perdere la concentrazione sul lavoro.

Valuta ciò che ti motiva

La maggior parte di noi non ha esaminato formalmente o cercato di comprendere ciò che ci anima sul lavoro e perché il lavoro che svolgiamo ci motiva davvero. Avere questa consapevolezza, è cruciale per farlo e promuovendone la motivazione, in moda da poter continuare a svolgere il nostro lavoro nonostante le distrazioni a casa, le notizie e le nostre preoccupazioni

Lista dei valori

Distilla ciò che è più importante per te in un ambiente di lavoro, esaminando quali sono i valori più importanti per te. Questo esercizio, può funzionare come un eccellente strumento per capire come rimanere motivati ​​a lavorare a casa. I valori del lavoro, sono i vantaggi che otteniamo facendolo, gli stessi che sono in grado di farci alzare dal letto la mattina e per i giorni successivi con lo stesso entusiasmo propulsivo.

Lista degli non- valori

Capire il fattore opposto, ciò che ci arena, assume la medesima importanza. Questi valori oppositivi, possono prosciugare e causare blocchi nel flusso lavorativo. Attuare cambiamenti, sebbene apparentemente piccoli, può fornire grandi stimoli alla motivazione. Una volta stabiliti i valori che motivano, ora è importante sapere come usarli per lavorare in modo più produttivo.

Efficienza lavorativa

Fai sprint e non maratone

Darsi degli orari, come da ufficio, è il modo principale da adottare, per non alienarsi dai ritmi noti e dal contesto lavorativo stesso. Come un effetto doppler devi imprimere sia sprint che concederti brevi pause di tanto in tanto, perché il rendimento sia buono. Il cervello ha bisogno di tempo per rifocalizzare (la soglia dei 50 minuti, è il limite in cui il rendimento diminuisce), non serve fare maratone di 14 ore no-stop.

Designa una finestra temporale per lavorare sodo, quindi una finestra più piccola per svolgere altre attività non correlate. Forse è piegare la biancheria, pranzare o qualsiasi altra cosa che faranno staccare temporaneamente. La tua giornata lavorativa potrebbe espandersi nella totalità, ma probabilmente nel complesso, sarai più produttivo.

Pianifica con il time - blocking

Redigere un elenco di cose da fare, è sicuramente un inizio per essere produttivo: inserendo i principali impegni nel calendario all'inizio della settimana di lavoro, stimando il tempo che ciascuno di essi impiegherà per essere realizzato e attenendosi ad esso. Questa è una tecnica chiamata time-blocking, un approccio fattivo che non richiede la gestione microscopica di ogni piccolo compito della tua vita, ma piuttosto fornisce indicativi, macro aree, senso di responsabilità. Il risultato, sarà il pieno svolgimento di tutte le attività che ci si era prefissati.

Autorità cooperativa

Se condividi lo spazio con chiunque lavori da casa, che sia un compagno di stanza, un partner o chiunque altro, il coordinamento e la cooperazione, sono fondamentali. Avere un dialogo aperto sul miglior programma di produttività per tutti, quindi prestare attenzione gli uni agli altri. I confini salutari aumentano la produttività e, si spera, rendano felici tutte le parti coinvolte.

In definitiva, la motivazione è così essenziale per rimanere in attività, che tu sia da casa, da un ufficio aziendale o da qualsiasi altra parte, perché senza di essa, la perdita delle cose importanti, è dietro l’angolo. Quindi, accedendo a quella fonte di motivazione e incanalandola in una produttività ottimale, sarai sicuro di essere una centrale elettrica professionale, indipendentemente dalla posizione geografica del tuo “ufficio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart working: come rimanere motivati, lavorando da casa

Torna su
TrevisoToday è in caricamento