Auto elettriche: a Villorba sette colonnine per ricaricarle

Martedì 18 giugno il taglio del nastro della prima colonnina nel parcheggio del condominio con Dba Group. Le altre sei saranno aperte presto nel resto del territorio comunale

Enel X, Comune di Villorba e Dba Group domani alle ore 9:30 inaugurano la nuova colonnina Enel X, progettata da Dba Progetti negli spazi del Condominio Duca D’Aosta in viale Felissent 20/d a Villorba, accanto alla rotatoria tra la strada Pontebbana e l’inizio di Viale della Repubblica (Strada Ovest). 

Si tratta di un impianto su suolo privato, aperto anche all’uso pubblico. Infatti, dopo il via libera dell’assemblea di condominio, il contratto di comodato per l’uso gratuito da parte di Enel X e i permessi del Comune, nell’area condominiale sono stati ricavati due parcheggi riservati alle auto in fase di ricarica. La nuova installazione rientra in un progetto di Enel X denominato “cooperazione sperimentale”, che garantisce la posa e la manutenzione a costo zero in cambio della disponibilità dell'area di parcheggio (2 stalli) per 8 anni. Al taglio del nastro saranno presenti l’amministrazione comunale, il Capo Area del Nord Italia di Enel X ing. Davide Tonin e l’arch. Stefano De Bettin, ceo di Dba Progetti, la società che cura anche la progettazione e la direzione lavori di altre sei colonnine pubbliche Enel X nel territorio del Comune di Villorba e anche in numerose altre aree del Paese. L’accesso alla colonnina di ricarica è possibile sia mediante smart card contactless sia mediante APP e in entrambi i casi con tutti gli operatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Incubo finito, Letizia rintracciata a Piacenza

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Lego in mostra a Treviso: migliaia di mattoncini per una città ecosostenibile

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

Torna su
TrevisoToday è in caricamento