Nuova auto elettrica per il Comune di Treviso: continua la lotta allo smog

La concessionaria Autostar ha consegnato a Ca' Sugana una Bmw i3 100% elettrica da utilizzare per le cerimonie istituzionali e gli spostamenti degli amministratori comunali

La rivoluzione green per una mobilità sostenibile e a zero emissioni inizia dal Comune di Treviso. Questa mattina è stata presentata a Ca’ Sugana la Bmw i3 concessa in comodato d’uso gratuito per 12 mesi dal Gruppo Autostar s.p.a.

L’utilizzo della Bmw i3 94ah rientra nel progetto di sostenibilità ambientale, con il Comune di Treviso in prima fila per la promozione delle best practices relative alla riduzione dell’impatto ambientale derivato dall’uso di combustibile, come peraltro previsto dal Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, documento chiave che identifica i settori di intervento più idonei e le opportunità più appropriate per raggiungere l’obiettivo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020. La monovolume tedesca, sulla quale campeggia la scritta “Autostar e Comune di Treviso per l’Ambiente, è completamente elettrica e pensata principalmente per le aree urbane. È dotata di un propulsore elettrico sincrono da 170 cv: la i3 passa da zero a 100 km/h in 7,3 secondi. L’autonomia, grazie alla batteria litio da 33 kWh (94 Ah) è di circa 300 chilometri. È dotata inoltre di range extender, un piccolo motore a 2 cilindri di derivazione motociclistica che entra in funzione non appena lo stato di carica raggiunge un livello critico. Il range extender, quindi, viene avviato dall'elettronica della vettura solo se necessario, permettendo così all’utente di continuare la marcia. 

52156564_2601231523283536_2550425947723530240_o-2

«L’elettrico rappresenta il futuro della mobilità -  le parole del sindaco Mario Conte - Con i bus elettrici in centro storico abbiamo dato un primo segnale e con questa vettura vogliamo darne un secondo, iniziando un vero e proprio percorso all’insegna della sostenibilità. Ringraziamo Autostar per questa collaborazione che serve anche a lanciare un messaggio importante: pubbliche amministrazioni e privati possono lavorare in sinergia per la promozione di nuove politiche ambientali». «Siamo felici di poter dare un nostro contributo al Comune di Treviso - afferma il direttore generale di Autostar Claudio Airò - e in questo modo rafforzare il rapporto con il territorio, dove abbiamo appena esteso la nostra rete commerciale. Si tratta di un progetto più ampio con cui puntiamo a radicarci sempre più in alcune aree strategiche del Veneto, dove abbiamo recentemente aperto due nuove sedi. Sul territorio abbiamo anche avviato un lavoro al fianco delle amministrazioni locali orientato alla mobilità sostenibile, attraverso la donazione di veicoli elettrici. Un’iniziativa che conferma l’impegno di Autostar nel promuovere nuove forme di mobilità, dall'elettrico alle nuove tecnologie applicate al diesel, per la riduzione delle emissioni». La Bmw i3 verrà utilizzata per finalità istituzionali degli uffici e degli amministratori per l’espletamento del proprio mandato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

  • Malattia incurabile, farmacista perde la vita a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento