Sostituzione di vecchie caldaie: Mogliano stanzia 30mila euro

Presentato il bando della nuova edizione di Caldaiamica. Il finanziamento comunale permetterà ai cittadini di sostituire i vecchi impianti con modelli nuovi, ad alta efficienza energetica

Continua l’impegno del Comune di Mogliano sul fronte del miglioramento della qualità dell’aria e della promozione del risparmio energetico, che destina un cospicuo finanziamento per la sostituzione di vecchie caldaie con modelli nuovi, ad alta efficienza energetica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per promuovere nel territorio comunale una nuova cultura dell'energia che tuteli l'ambiente e la vita della collettività, il Comune ha messo a disposizione 30mila euro per i moglianesi intenzionati a sostituire vecchi impianti termici inquinanti. «Con questo finanziamento più sostanzioso rispetto al passato andiamo a incentivare le famiglie a sostituire le vecchie caldaie, proprio perché una grossa fetta dell’inquinamento atmosferico, circa il 70%, è data dal riscaldamento domestico ed è lì che soprattutto bisogna intervenire. Le novità introdotte quest’anno vanno proprio in questa direzione”, interviene il sindaco Davide Bortolato. Rispetto agli anni passati, in cui si finanziavano solo le vecchie caldaie a favore di nuovi impianti alimentati a metano, è ora possibile inoltrare la richiesta di contributo anche per la sostituzione di vecchie caldaie alimentate a gpl e a gasolio, come pure di vecchie stufe a bassa efficienza energetica con nuove stufe ad alto rendimento. Per dare continuità al vecchio bando, potrà presentare la domanda anche chi ha già cambiato la propria caldaia a decorrere dal 15 ottobre 2019. Tutte le domande di contributo dovranno comunque essere inoltrate entro il 31 dicembre 2020. Ogni richiedente può fare domanda di contributo relativamente a un solo impianto. È previsto un contributo fisso di 500 euro a richiedente, fino ad esaurimento della somma destinata a tale iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento