Inaugurato il nuovo EcoCentro di Cavaso del Tomba e Possagno

Si sviluppa su una superficie complessiva di oltre 3.800 metri quadrati e offre ai cittadini un’ampia possibilità di differenziazione grazie ad una importante capacità volumetrica. La struttura, infatti, è dotata di 15 postazioni per i cassoni

CAVASO DEL TOMBA Inaugurato oggi il nuovo il nuovo EcoCentro sovracomunale di Cavaso del Tomba - Possagno situato in via Pasubio a Cavaso, che aprirà al pubblico a partire da lunedì 12 giugno. Questa struttura, costruita in base al principio della sovracomunalità, è stata realizzata nell’area dove sorgeva il precedente EcoCentro, interamente demolito e ricostruito secondo criteri di efficienza e qualità per servire adeguatamente i cittadini dei due Comuni.

Il nuovo EcoCentro, infatti, si sviluppa su una superficie complessiva di oltre 3mila800 metri quadrati e offre ai cittadini un’ampia possibilità di differenziazione grazie ad una importante capacità volumetrica. La struttura, infatti, è dotata di 15 postazioni per i cassoni scarrabili in rampa e 4 a raso per i conferimenti da terra, oltre ad una “isola” riservata ai RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) e un’altra per i rifiuti pericolosi, al fine di garantirne una corretta e più ordinata raccolta. Inoltre, è presente una speciale cisterna per la raccolta dell’olio vegetale esausto, in grado di misurare l’olio versato con il nuovo contenitore verde da 3 litri e riconoscere l’utenza che lo ha portato.

taglio-nastro-5

Tante le soluzioni tecnico-costruttive realizzate per quest’opera, a partire da una rampa sopraelevata per facilitare il conferimento dall’alto dei rifiuti nel nuovo EcoCentro, che agevola gli utenti sia nel transito all’interno dell’area sia nelle fasi di scarico dei rifiuti. Inoltre, la sicurezza della struttura è garantita da un sistema di videosorveglianza, con videocamere fisse e mobili che vigileranno l’area anche negli orari di chiusura, così da disincentivare possibili intrusioni e il furto di materiali.

“La scelta di realizzare questo EcoCentro sovracomunale – ha commentato il Presidente di Contarina Franco Zanata – nasce da un piano di sviluppo degli EcoCentri, che mira a garantire una copertura omogenea di queste strutture nel territorio e la migliore soddisfazione dei cittadini. Si tratta di una struttura realizzata sulla base dell’esperienza maturata da Contarina nella gestione degli EcoCentri, con una particolare attenzione rivolta all’accessibilità e facilità di fruizione per i cittadini: l’obiettivo è quello di offrire un servizio di qualità capace di rispondere alle esigenze dei cittadini, nel pieno rispetto delle normative vigenti.”

“Il nuovo EcoCentro è ancora più funzionale ed adeguato alle esigenze; in modo particolare, per fornire un servizio sempre più rispettoso dell’ambiente ad una base di utenza più grande – ha dichiarato il Sindaco di Cavaso del Tomba Giuseppe Scriminich – Comune di Cavaso, Comune di Possagno e Contarina hanno collaborato bene insieme concretizzando le giuste soluzioni, lavorando con efficienza ed efficacia. Ringrazio i privati che hanno ceduto il terreno, con i quali non è stato difficile trovare un accordo equilibrato. Quando sarà realizzata l’opera, già progettata, di adeguamento di via Pasubio col nuovo collegamento al borgo di Caniezza, il tutto sarà ancora meglio contestualizzato e servito.”

“La gestione dei rifiuti è certamente uno dei problemi più sentiti di questo periodo. Ecco perché, pur consapevoli che l’apertura di un unico EcoCentro sovracomunale comporterà qualche disagio ai nostri cittadini a causa della maggiore distanza per il conferimento, la realizzazione di questa nuova struttura permetterà un assoluto miglioramento nella differenziazione dei rifiuti – ha affermato il Sindaco di Possagno Gianni De Paoli – La possibilità di poter usufruire di una struttura moderna, più ampia e di facile utilizzo contribuirà certamente a permettere un servizio migliore per i nostri utenti. I nostri cittadini, che nel corso di questi anni hanno saputo dimostrare una grande attenzione alla differenziazione, sapranno utilizzare al meglio l’opportunità offerta da questo nuovo EcoCentro, incrementando ulteriormente i già ottimi risultati raggiunti dal nostro territorio sulla quantità di rifiuto differenziato.” L’attuale EcoCentro di Possagno, non più adeguato all’elevato flusso di accesso di utenti e alla normativa vigente, verrà chiuso e dismesso. L’ultimo giorno di apertura di questa struttura è sabato 10 giugno.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto, muore un 40enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento