Scuola Aquilone di Montebelluna: la Regione finanzia l'efficientamento energetico

Dopo la messa in sicurezza e l'adeguamento antisismico, la scuola dell'infanzia Aquilone sarà oggetto di un intervento da 255mila euro per passare alla classe energetica A2

MONTEBELLUNA Un altro colpo è stato messo a segno dal’amministrazione comunale di Montebelluna che in questi giorni ha ricevuto la notizia dell’assegnazione di un finanziamento regionale di 204mila euro nell’ambito dei fondi POR FESR 2014/2010 Asse 4 Energia ”Promozione dell’eco-efficienza e riduzione dei consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche o a uso pubblico, residenziali e non residenziali e integrazione di fonti rinnovabili”. Il finanziamento consentirà di realizzare il progetto che renderà la scuola Aquilone più efficiente dal punto di vista energetico. L’intervento, finanziato dalla regione per l’80%, avrà un costo complessivo di 255mila euro, 51mila euro dei quali finanziati dal Comune stesso.

Oggetto dell’intervento è un edificio originariamente concepito come scuola primaria, e successivamente adattato a scuola dell’infanzia. Progettato con 5 aule, diventate poi 6 più una palestrina con il successivo ampliamento. Attualmente il plesso è articolato su tre sezioni frequentato da circa 80 scolari, oltre agli insegnanti ed al personale ausiliario, comprensivo degli spazi per le attività pedagogiche, peculiari della scuola materna (attività ordinate, attività libere, attività pratiche, ecc.) oltre che per la mensa, servizi e connettivo. L’insieme degli interventi previsti ora, consentirà di portare il fabbricato, attualmente in classe energetica G, alla classe energetica A2. Gli interventi sul fabbricato comprenderanno l’isolamento a cappotto delle pareti perimetrali, l’isolamento all’intradosso dei controsoffitti, l’solamento dei cassonetti delle avvolgibili, la realizzazione di un impianto radiante a pavimento e la posa di pannelli isolanti, l’installazione di una pompa di calore aria acqua e l’installazione di impianto fotovoltaico (15 kWp).

Commenta il sindaco, Marzio Favero: “Ho il piacere di annunciare che siamo finalmente nella condizione di procedere con il miglioramento termico della scuola dell'infanzia Aquilone di Sant'Andrea dopo aver messo a norma antisismica l'edificio lo scorso anno. Era uno dei nostri obiettivi, essendo la nostra priorità la sicurezza nelle scuole. Ce ne dà l'occasione il contributo regionale di 204mila euro appena ottenuto. Ricordo che quando abbiamo messo a norma l'edificio, abbiamo avuto l'amara sorpresa di scoprire che i pilastri portanti non reggevano su fondamenta strutturate ma su materiale di riporto. L'intervento è stato quindi più articolato e complesso del previsto e ci ha costretto a rifare tutta la gabbia strutturale dell'edificio: pilastri portanti, cordolo inferiore e superiore, controventature. Persino il Genio civile ci ha fatto i complimenti perché la scuola è diventata una delle più sicure del territorio. Oggi abbiamo la possibilità d completare definitivamente l'opera con un miglioramento termico. Infatti, sarà realizzato il rivestimento con cappotto, installati pannelli solari sul tetto già predisposto, ed eliminati I termosifoni che saranno sostituiti da un piano di riscaldamento a terra e con il conseguente rifacimento del pavimento. Anche i serramenti saranno migliorati in modo che, alla fine, la scuola sarà, di fatto, nuova”.

Spiega l’assessore ai lavori pubblici, Michele Toaldo: “Ringrazio gli uffici tecnici comunali per l'impegno con cui hanno formulato il progetto tecnico. La bella notizia è che non ci sarà alcuna interferenza con le attività scolastiche. Infatti il cantiere sarà rapido, aprirà dopo la fine dell'anno scolastico in corso e la scuola sarà pronta con l'inizio dell'anno scolastico 2017/2018”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Pullman per la gita scolastica non a norma: sequestrati dalla polizia stradale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento