Pieno gratis di energia pulita! A Vittorio Veneto via libera agli ospiti IWIS con auto elettrica

L’installazione della nuova colonnina va a inserirsi nel circuito veneto assieme alle 15 trevigiane già esistenti. L'energia verrà prodotta da innovative tegole fotovoltaiche

VITTORIO VENETO Fare rifornimento alla propria auto elettrica nell’attesa di ripartire non sarà più un problema, non solo per i dipendenti ma anche per i fornitori e più in generale per gli ospiti di IWIS, la holding basata a Vittorio Veneto alla quale fanno capo tra le altre anche TEMA, TEGOLA CANADESE, FI-VE e GEOBITEC, che si occupa di efficientamento energetico per edifici residenziali, commerciali e industriali, pubblici e privati. L’installazione della nuova colonnina va a inserirsi nel circuito veneto assieme alle 15 trevigiane già esistenti. La novità però consiste nel fatto che tale colonnina verrà alimentata da energia “pulita”, cioè prodotta mediante TEGOSOLAR, le innovative tegole fotovoltaiche con le quali sono stati ricoperti la sede produttiva di Vittorio Veneto e parte degli stabilimenti italiani del Gruppo.

“Siamo orgogliosi di mettere a disposizione dei nostri collaboratori e degli ospiti, gratuitamente, l’energia per ricaricare l’auto. Un’operazione che segna un piccolo ma significativo passo per incentivare la cultura della sostenibilità e dell’attenzione all’ambiente in cui viviamo. È uno punto che caratterizza il nostro modo di fare impresa - spiega il marketing manager Alessandro Mazzer, figlio di Luciano Mazzer, Presidente del Gruppo - siamo un’azienda che si distingue per impegno e attenzione alla salute dell’uomo e dell’ambiente, basti pensare che oltre il 50% dei nostri consumi energetici viene destinato al funzionamento del sistema di depurazione e filtrazione dell’aria. Attenzione che ci è valsa la possibilità di ottenere, tra i primi, la certificazione ambientale ISO 14001. A ciò si aggiunge il fatto che in azienda non si utilizzano materie nocive per l’uomo o l’ambiente”.

Oltre a Tegosolar, in tema di sostenibilità va ricordato anche il progetto ACTI ROOF, che vede l’impiego di tegole fotocatalitiche capaci di trasformare gli agenti inquinanti presenti nell’atmosfera (lo smog) in sali atossici, grazie alla sola azione della luce solare. In quest’ottica di rispetto ambientale e uso di energia pulita e rinnovabile, va da sé che l’azienda ha iniziato a sostituire il parco auto aziendali con mezzi elettrici. La prima automobile ha trovato modo di “dissetarsi” con energia pulita davvero, proveniente cioè dal sole. Non manca però una “auto-provocazione”: alcune auto aziendali con motore tradizionale viaggeranno con la faccina triste, perché non possono andare ad energia davvero pulita generata da Tegosolar.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Pullman per la gita scolastica non a norma: sequestrati dalla polizia stradale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento