A Lovadina sarà costruito il primo impianto a biometano della provincia

Finanziato da Contarina sarà progettato da Asco Energy. L'impianto produrrà gas ricavato dall'umido e servirà a rifornire i camion elettrici per la raccolta dei rifiuti

La sede di Contarina (Foto d'archivio)

Un progetto ambizioso e rivoluzionario. L'azienda trevigiana Contarina, leader nel settore dei rifiuti, finanzierà il primo impianto a biometano della provincia di Treviso. Un progetto che, grazie alla combustione dei rifiuti, permetterà di produrre gas metano utilizzabile nei mezzi per la raccolta rifiuti della società trevigiana.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso" a seguire il progetto sarà Asco Energy, società controllata di Ascopiave, nata dalla scissione di Veritas Energia. L'impianto produrrà gas dalla combustione dell'umido raccolto nei Comuni della destra Piave e dell'hinterland trevigiano. Sarebbe il primo centro di questo tipo in provincia di Treviso. I tempi per la realizzazione dell'opera dovrebbero aggirarsi intorno ai due anni. La sede dell'impianto sarà a Lovadina, già da tempo quartier generale di Contarina mentre i costi, stando alle prime indiscrezioni dei ben informati, si aggirerebbero intorno ai dieci milioni di euro

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Furti tra le province di Treviso e Pordenone, sgominata banda di "topi d'appartamento"

  • Attualità

    Virus Chimaera, l'Ulss 2 attiva la task force: specialisti e linea telefonica dedicata

  • Attualità

    Ca' dei Carraresi è in vendita: annuncio shock di Fondazione Cassamarca

  • Cronaca

    Ladri svaligiano il campus dell'istituto Cerletti: bottino da un migliaio di euro

I più letti della settimana

  • Una vita da guerriera contro un male incurabile, muore a 34 anni

  • Tragico schianto all'alba: muore un 19enne, feriti due amici

  • Male incurabile: addio ad Alessandra, farmacista di Fiera

  • Fibrosi cistica incurabile: giovane trevigiana muore a soli 32 anni

  • Tragedia a San Valentino, dopo la morte della moglie si toglie la vita

  • Infarto fatale mentre lavora al computer, muore magazziniere 40enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento