Un nuovo bosco per Mogliano con 350 alberi piantati dagli studenti

Si trova nel quartiere Ovest, in via Selve verso Campocroce, all'incrocio con via Vittorio Veneto. Sabato 6 aprile l'inaugurazione grazie agli studenti della scuola media Margherita Hack

Sarà inaugurato sabato 6 aprile, alle 10.30, il “Bosco Pacifico le selve ritrovate”, bosco urbano e luogo di aggregazione creato su volontà dell’amministrazione comunale e di Apio, e realizzato dai ragazzi della scuola media Margherita Hack.

Il bosco si trova nel quartiere Ovest, in via Selve verso Campocroce all’incrocio con la SP 106 (via Vittorio Veneto) e l’anno scorso era stata avviata la piantumazione delle essenze arboree. Nei 5 mila metri quadrati di superficie del bosco sono state messe a dimora circa 350 piante di specie diverse con lo scopo di garantire le biodiversità e il laboratorio permanente di educazione ambientale per le scuole. Il progetto è nato per contribuire alla riqualificazione del territorio e al miglioramento della qualità dell’aria, a vantaggio di tutti i cittadini di Mogliano Veneto. «Un bosco urbano contribuisce a migliorare la salute degli abitanti, è un polmone verde che si aggiunge al nostro territorio e nel tempo diventerà uno spazio di aggregazione e ricreativo lontano dal traffico e dall’inquinamento. E’ un ecosistema che assorbe dall’atmosfera le famigerate polveri sottili e l’anidride carbonica, il principale gas responsabile dei mutamenti climatici. Questo bosco è anche un importante laboratorio di educazione ambientale per le scuole che già hanno avviato, in particolare le medie Hack, attività di studio che continueranno nel tempo. Questo progetto di riqualificazione, voluto dall'Amministrazione comunale, si è realizzato grazie alla disponibilità di varie associazioni: Apio, Circolo Piavenire Legambiente, Comitato a difesa delle ex Cave di Marocco, Quartiere Ovest, Circolo Ric. Anziani Ovest, Alpini, Amici del Parco Arcobaleno, Volontari del Verde, a dimostrazione di come associazioni che operano in diversi ambiti, possano collaborare tra di loro, fornendo un prezioso contributo a tutta la comunità. A loro va il ringraziamento dell’Amministrazione comunale e dell’intera città» hanno commentato il Sindaco Carola Arena e l’assessore all'ambiente Oscar Mancini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento