Conegliano, in quattordici anni il rifiuto secco è stato ridotto ad un terzo

Il Sindaco Floriano Zambon: "Dal 2000 ad oggi la produzione pro capite di secco è passata da 152 a 54 chilogrammi pro capite"

CONEGLIANO — In 14 anni il rifiuto secco è stato ridotto ad un terzo. E se nel 2012 ne erano stati prodotti 59,3 chili ad abitante, nel 2013 la quantità si è ridotta a 54,9. Sono i dati sull'andamento della produzione di rifiuto non riciclabile illustrati venerdì mattina in occasione della manifestazione “Conegliano città pulita”, che si terrà sabato 25 e domenica 26 ottobre.

Sul fronte complessivo Conegliano sembra avere una produzione media leggermente superiore a quella del Bacino Savno (47,4 kg/abitante nel 2013 e 50,9 kg nell’anno precedente). Una maggiore produzione da attribuirsi a diversi fattori quali pendolarismo di lavoratori e studenti, abbandoni rifiuti, presenza di attività produttive e scuole, presenza di case di riposo e strutture ospedaliere, e altri. "Su questo fronte sono utili iniziative come "Conegliano città pulita" che aumentano la sensibilità verso il decoro ed il rispetto del contesto cittadino, invitando a non sporcare, a non abbandonare rifiuti, a conferire in modo corretto. per questo oggetto dell'iniziativa è soprattutto la scuola, sia per uno sguardo rivolto al futuro sia considerato che nelle nostre scuole quasi il 50% della popolazione arriva da fuori comune. – spiega  l'assessore all'ecologia e ambiente, Claudio Toppan -  A questo naturalmente si deve aggiungere un'azione di repressione che svolgiamo quotidianamente e che intensifichiamo anche in caso di segnalazioni dei cittadini. Per questo invito sempre i cittadini ad effettuarle, sia al Comune sia a Savno, al fine di consentire non solo un tempestivo ed efficace intervento ma anche dei controlli con eventuali sanzioni utili a divulgare la cultura della legalità".

Anche l’andamento della raccolta  differenziata a Conegliano è in linea con la media del Bacino di competenza Savno, ed evidenzia una costante crescita della percentuale di raccolta differenziata che nel 2013 è stata dell’84,3%. La media del Bacino è dell’82,3% "In questo contesto si ascrivono gli ottimi risultati ottenuti dalle scuole:  di media dopo l’introduzione dei nuovi contenitori per la Raccolta Differenziata c’è stato un calo di circa il 28% nella produzione di secco rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (semestre gennaio-giugno). - ha spiegato il presidente Lorenzo Burgio - Da un anno all’altro sono stati prodotti 316.000 litri di secco in meno che corrispondono a 287 cassonetti da 1100 ovvero circa 20 camion compattatori  in meno in circolazione. Visti gli esiti positivi del progetto differenziamo@scuola testato a Conegliano, a breve Savno procederà con la consegna dei contenitori per la raccolta differenziata spinta anche presso tutti quegli istituti scolastici che hanno adottato il diario Savno, con l’obiettivo di dotare tutte le scuole del Bacino dell’occorrente entro il 2016 per ridurre ai minimi termini la produzione di secco. I risultati ottenuti dalla maggior parte delle scuole coneglianesi in termini di riduzione del rifiuto secco sono lusinghieri: addirittura ci sono scuole che sono riuscite a diminuire la produzione di secco dell’80% circa. Il liceo Marconi registra un calo del 27,3%, ma partiva da risultati già buoni".

CONEGLIANO CITTA’ PULITA La manifestazione "Conegliano Città Pulita", giunta alla quinta edizione, continua sabato 25 ottobre (nella mattinata) con la pulizia dei quartieri cittadini da parte dei volontari.  Sabato 25 (mattina e pomeriggio) e domenica 26 (in occasione del mercato straordinario, mattina e pomeriggio), inoltre, sotto la Loggia del Municipio, mostre e laboratori sul riuso a fine artistico saranno curati dai volontari della Cooperativa Sociale Onlus La Caliera di Miane. I visitatori troveranno una mostra dedicata a creazioni realizzate con materiali di recupero e che grazie alla fantasia sono stati trasformati in altri oggetti per l’uso quotidiano.  Saranno illustrate le tecniche per decorare vecchi mobili con la tecnica del decoupage e per decorare mobili in legno con colori ecologici. Inoltre saranno presenti delle sarte che dimostrano come scucire vecchi indumenti per trasformarli in altre creazioni.  La cooperativa La Caliera è la promotrice del progetto “ricrearti” in collaborazione con Debora Basei e Massimo Furlan, da sempre parte attiva dell’organizzazione di Conegliano Città Pulita.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Schianto auto-moto, ferito un centauro: deve intervenire l'elisoccorso

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Fuggono ad un controllo di polizia ma si schiantano contro un negozio: grave un uomo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento