Il porta a porta si allarga: in arrivo a Monigo, San Liberale e Santa Bona

Dopo Sant’Angelo, Santa Maria sul Sile e Canizzano è stata completata la distribuzione dei contenitori nei tre quartieri. Poi toccherà a San Pelajo e Santa Maria del Rovere

Si allarga poco a poco la raccolta differenziata "porta a porta" nei quartieri di Treviso. Dopo Sant'Angelo, Santa Maria del Sile e Canizzano, dove i vecchi cassonetti sono già un ricordo, tocca a Monigo, San Liberale e Santa Bona.

Come riporta la Tribuna di Treviso, in questi tre quartieri la distribuzione dei nuovi contenitori da parte del Consorzio Priula è già conclusa, mentre è in fase di completamento a San Pelajo e Santa Maria del Rovere. Una volta raggiunte tutte le abitazioni, partirà l'attesa nuova raccolta dei rifiuti.

Completata la distribuzione a San Pelajo e Santa Maria del Rovere, dove è programmato un incontro pubblico il 15 gennaio, gli operatori del consorzio passeranno a Selvana, Fiera, Sant'Antonino, San Zeno e San Lazzaro.

Una volta distribuiti i contenitori in tutta la "cintura urbana", dove ora l'operazione è giunta al 40% della copertura, il consorzio si sposterà "fuori mura" e infine in centro storico. Qui però le modalità della raccolta saranno diverse. Sono previsti degli "Ecostop", mezzi fermi per alcune ore in punti fissi per raccogliere tutti i tipi di rifiuto, e degli "Ecobus", mezzi che sosteranno a determinate fermate in orari stabiliti per ricevere fino a due tipologie di scarti alla volta.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento