Cacciatori, rifugiati e residenti ripuliscono i sentieri e la scalinata della Rocca di Asolo

Per il sindaco Mauro Migliorini si è trattato di "un bel esempio positivo di cittadinanza attiva, conoscenza e integrazione"

Un momento della giornata ecologica

Un nutrito gruppo di volontari del Gruppo cacciatori Riserva Alpina 10 Asolo, di rifugiati ospitati dallo Sprar (Servizio Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati) di Asolo e diversi cittadini di buona volontà, sabato pomeriggio e domenica mattina hanno eseguito una pulizia straordinaria di alcuni sentieri delle colline asolane e di alcuni siti di interesse turistico/culturale, come la scalinata di accesso alla storica Rocca. Per il sindaco Mauro Migliorini si è trattato di "un bel esempio positivo di cittadinanza attiva, conoscenza e integrazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

  • Runner scivola e precipita nel vuoto: muore 37enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento